Catturato grande squalo Mako al largo di Catania

Non hanno creduto ai loro occhi l'equipaggio di un piccolo peschereccio siciliano, quando hanno tirato su la rete

 NATURA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Anziché pesce azzurro, nel sacco hanno trovato un grosso squalo Mako, di quasi 3 metri ed oltre 500 kg di peso, che si dimenava nel tentativo di liberarsi. Il fatto è accaduto oggi (23 maggio 2020) a Ognina, nella zona nordorientale della città di Catania, in Sicilia. L’animale, ormai morto, è stato scaricato con un argano montato e adagiato su un pianale prima di essere portato nel piazzale del mercato ittico. Attorno molti curiosi e c’è chi ne ha approfittato per qualche scatto. Foto e video della spettacolare cattura, pubblicati oggi sui social, mostrano come il gigantesco predatore viene sollevato dalla barca da una gru nel porticciolo di Ognina. 

Secondo i resoconti dei media, l'animale è stato filettato e venduto. Imbattersi in uno squalo Mako nel mare Mediterraneo è molto raro, ma non impossibile, spiegano gli esperti. Certo è che la presenza di un così grosso esemplare quasi sotto costa, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, deve far riflettere. I commenti più indignati stanno facendo il giro dei social network, dal momento che gli squali Mako sono una specie in via di estinzione.

Potrebbe interessarti anche: 5.511 euro per le famiglie fragili di Poggibonsi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 24 maggio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su