Certaldo, all'asta l'antico casolare alle pendici del Parco di Canonica

«La collaborazione con l'Agenzia del Demanio è stata attivata attivata come strumento per trovare percorsi di riqualificazione e valorizzazione di immobili di proprietà pubblica inutilizzati da molti anni e il cui recupero non sarebbe sostenibile per l'amministrazione - ricorda il vicesindaco Francesco Dei - tra gli immobili da valorizzare inseriti nell'accordo anche Casa Il Bosco e, soprattutto, la Villa e di Canonica, obiettivo più importante ma anche più complesso, per i quali stiamo studiando concessioni di valorizzazione che mettano al centro recupero e riutilizzazione»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Sulla scia dell'accordo stipulato nel novembre 2016 tra Comune di Certaldo e Agenzia del Demanio per la valorizzazione e razionalizzazione del patrimonio immobiliare comunale, il Comune di Certaldo ha bandito l'asta per l'alienazione della ex casa colonica Marzuoli, situata nell'area del Parco di Canonica. Un grande immobile con destinazione residenziale, da ristrutturare, con ampi terreni circostanti, immerso nel verde ma a pochi minuti dal centro, inserito nella stupenda cornice del parco di Canonica, a pochi metri dalla Villa.

La proprietà, articolato in più corpi di fabbrica e terreni, ha in tutto una superficie coperta di mq 470 ed una superficie scoperta: mq 3.886, la base d'asta è di euro 285.000, e le offerte dovranno essere presentate secondo lo schema e le modalità previste dal bando entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 23 ottobre 2017.

L’immobile è composto da due corpi di fabbrica disposti parallelamente e collegati tra loro al solo piano primo, circondati da un’ampia area di pertinenza. L’edificio principale è costituito da un’unità immobiliare per civile abitazione (ex residenza rurale) situata al piano primo e da locali accessori ognuno con accesso indipendente (ex magazzini e depositi) al piano terreno; l’edificio secondario risulta composto da un ampio fienile disposto su due piani, da locali ad uso magazzino al piano terra e da locali accessori all’abitazione al primo piano. L’edificio rispecchia le caratteristiche tipiche dei casolari colonici e presenta struttura portante in muratura tradizionale con solai in legno e copertura a capanna. Di particolare interesse architettonico risulta essere la zona di collegamento fra i due fabbricati costituita da un arco e da una copertura a tettoia. Il giardino di pertinenza circonda i fabbricati su tutti i lati.

«La collaborazione con l'Agenzia del Demanio è stata attivata attivata come strumento per trovare percorsi di riqualificazione e valorizzazione di immobili di proprietà pubblica inutilizzati da molti anni e il cui recupero non sarebbe sostenibile per l'amministrazione - ricorda il vicesindaco Francesco Dei - tra gli immobili da valorizzare inseriti nell'accordo anche Casa Il Bosco e, soprattutto, la Villa e di Canonica, obiettivo più importante ma anche più complesso, per i quali stiamo studiando concessioni di valorizzazione che mettano al centro recupero e riutilizzazione dei medesimi per attività compatibili con le destinazioni d'uso consentite».

«L'alienazione della ex casa Marzuoli, primo atto concreto di questa collaborazione, è invece l'occasione per un investimento importante in un contesto di qualità paesaggistica - spiega il vicesindaco - su un immobile con destinazione residenziale. Confidiamo che questa occasione, grazie anche alla promozione che potrà farne l'Agenzia del Demanio, possa essere occasione per un investimento importante che riqualificherà l'area e sarà il primo tassello di un recupero complessivo».

Per informazioni: www.comune.certaldo.fi.it

Pubblicato il 26 agosto 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su