Certaldo, ecco il primo bando per sostenere le attività commerciali

Lo stanziamento complessivo ammonta a 100mila euro di cui 60mila euro per nuove attività e 40mila euro per attività esistenti. Il contributo, a fondo perduto, andrà a “micro” e “piccole” imprese già costituite o da costituire entro 60 giorni. Potranno presentare la domanda le nuove attività, chi è subentrato ad un’attività già esistente, chi ha trasferito la propria attività nel territorio comunale, chi ha intenzione di rinnovare e/o ampliare l’attività già esistente

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Dopo tante iniziative di promozione del territorio con attività, eventi ed interventi strutturali, per la prima volta il Comune di Certaldo mette a disposizione anche risorse finanziarie “a fondo perduto” da destinare al sostegno di nascita, sviluppo e riqualificazione di attività imprenditoriali, per rilanciare il tessuto commerciale e produttivo.

Lo stanziamento complessivo ammonta a 100mila euro di cui 60mila euro per nuove attività e 40mila euro per attività esistenti. Il contributo, a fondo perduto, andrà a “micro” e “piccole” imprese già costituite o da costituire entro 60 giorni. Potranno presentare la domanda le nuove attività, chi è subentrato ad un’attività già esistente, chi ha trasferito la propria attività nel territorio comunale, chi ha intenzione di rinnovare e/o ampliare l’attività già esistente. Gli interventi dovranno essere realizzati entro 12 mesi dall’erogazione del contributo, che avverrà in un’unica soluzione.

Il contributo potrà essere speso per investimenti su immobili (es. lavori edili, installazioni e adeguamenti impianti), per investimenti di rinnovo arredi e complementi, per impianti di videosorveglianza esterna ed interna (legge 48/2017). Non lo si potrà invece spendere in canone di affitto/locazione e spese correnti, personale, mezzi di trasporto, interessi passivi, immobilizzazioni immateriali, in realizzazione di dehors ed in studi, consulenze e progettazioni. Sono ammesse al contributo gli esercizi di vicinato per il commercio in sede fissa (superficie massima fino a 300 mq), gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, micro e piccole attività artigianali, attività di vendita diretta in locali aperti al pubblico (produttori agricoli).

«L’amministrazione comunale si è impegnata negli anni per favorire la presenza e la circolazione dei cittadini e dei turisti nel nostro centro urbano - spiega l’assessore al commercio Jacopo Arrigoni - nella convinzione che se tutti noi usiamo più i servizi offerti dalle attività locali, il centro si anima e sostenendo il commercio sosteniamo noi stessi. Ora passiamo alla fase del sostegno diretto alle imprese, per dare una mano a chi credo in questo progetto ed ha investito o vuole investire qui».

«La qualità della vita e delle attività presenti nel nostro territorio è una priorità di questa amministrazione, che abbiamo perseguito con vari strumenti - dichiara il sindaco Giacomo Cucini - la riqualificazione vede ora un nuovo strumento finanziario, un bando a sostegno delle attività esistenti e di quelle che vorranno aprire. Un segnale di fiducia nel futuro e di invito a chi, come noi, crede che Certaldo sia davvero una bella ‘piazza’ sociale, culturale e commerciale e vuole investirci, come abbiamo fatto noi».

Il bando completo è consultabile sul sito: www.comune.certaldo.fi.it (Albo Pretorio online - registro n° 2018/719) oppure rivolgendosi all’Ufficio Tecnico - sportello SUAP - Borgo Garibaldi (Tel. 0571 / 661244).

Le domande di partecipazione al bando potranno essere presentate entro le ore 12.30 del 1° ottobre 2018.

Pubblicato il 27 giugno 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su