Certaldo, firmata convenzione per la valorizzazione del patrimonio immobiliare

Il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini, commenta così la firma della convenzione: «Quella con l'Agenzia del Demanio è una collaborazione importante al fine di trovare percorsi di riqualificazione di immobili di proprietà pubblica inutilizzati da molti anni e che quindi hanno anche bisogno di importanti lavori. Il nostro primo obiettivo e' la Villa di Canonica, a cui nell'ambito di questo accordo dedichiamo particolare attenzione»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

L'Agenzia del Demanio ha diffuso ieri una nota stampa relativa alla convenzione firmata due giorni fa dalla Direzione Regionale Toscana e Umbria dell’Agenzia del Demanio e dall’amministrazione comunale, che ha come 'obiettivo “La valorizzazione e la razionalizzazione del patrimonio immobiliare di proprietà del Comune di Certaldo, in provincia di Firenze”.

Nella nota, l'Agenzia del Demanio, spiega che prende il via “una collaborazione pubblico-pubblico che vede l’Agenzia del Demanio al servizio del comune nell’individuazione dei migliori percorsi per il recupero e la riqualificazione di asset abbandonati e non utilizzati, a partire dall’ex casa colonica Marzuoli e Il Bosco, la Villa e la Fattoria di Canonica e l’area di Canonica Est”.

Il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini, commenta così la firma della convenzione:

«Quella con l'Agenzia del Demanio è una collaborazione importante al fine di trovare percorsi di riqualificazione di immobili di proprietà pubblica inutilizzati da molti anni e che quindi hanno anche bisogno di importanti lavori. Il nostro primo obiettivo e' la Villa di Canonica, a cui nell'ambito di questo accordo dedichiamo particolare attenzione».

Pubblicato il 2 dicembre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su