Certaldo porta al Parlamento l'arte di strada. Ecco com'è andata

«Siamo felici di avere contribuito a mettere diversi deputati europei allo stesso tavolo per discutere i problemi dell’arte di strada e dei festival in Europa - ha detto il sindaco Giacomo Cucini - portando le istanze di importanti realtà che creano teatro di qualità, promozione territoriale e indotto economico. E’ una grande emozione essere qui e sentire che l’Europa si occuperà dei problemi organizzativi dei festival, dei loro finanziamenti, della mobilità degli artisti e di creare network»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Grande partecipazione e grande interesse ieri a Bruxelles per l’incontro su “Il teatro delle città: un patrimonio europeo” nel quale si è parlato di "Mysteries & Drolls", il progetto di ricerca e produzione triennale su arti giullaresche, tra sacro e profano, del quale Certaldo è capofila, in collaborazione col Festival of Fools, Belfast (UK); Maracaibo Teatro, Elche (ES), Proscenium, Gliwice (PL), Tempus Fugit, Lörrach (DE).

«Essere qui è il risultato di un percorso di rete che prende le mosse dal convegno del 2016 organizzato a Certaldo su “Festival e Città” - ha detto l'assessore alla cultura, Francesca Pinochi - convegno cui è seguito il percorso fatto con ANCI Toscana, e l'opportunità che abbiamo colto di diventare project leader di un progetto Europeo fino al raccontarlo nelle sale del Parlamento a Bruxelles».

«Siamo felici di avere contribuito a mettere diversi deputati europei allo stesso tavolo per discutere i problemi dell’arte di strada e dei festival in Europa - ha detto il sindaco Giacomo Cucini - portando le istanze di importanti realtà che creano teatro di qualità, promozione territoriale e indotto economico.  E’ una grande emozione essere qui e sentire che l’Europa si occuperà dei problemi organizzativi dei festival, dei loro finanziamenti, della mobilità degli artisti e di creare network. Un ringraziamento sincero all’europarlamentare Nicola Danti e a Dario Parrini per averci dato questa possibilità».

«Il progetto “Mysteries & Drolls” – ha commenta l’Eurodeputato Nicola Danti – rappresenta un’ottima occasione per riunire esperienze di più paesi europei e ricordare il grande ruolo che la cultura può giocare nell’unire i nostri popoli. Questo progetto, sostenuto dall'Ue attraverso il programma Europa creativa, ha anche il pregio di accendere i riflettori su belle esperienze come lo è Mercantia a Certaldo, che da 30 anni contribuisce ad arricchire il nostro territorio rinnovandone le tradizioni».

Pubblicato il 24 maggio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su