Chianti Lovers Anteprima 2021. Trend positivo di vendite per il Chianti: +11% rispetto al 2020

Firenze, un centinaio di giornalisti e 80 aziende hanno partecipato all'anteprima promossa dal Consorzio Vino Chianti e dal Consorzio Tutela Morellino di Scansano

 FIRENZE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Un centinaio di giornalisti e 80 aziende hanno partecipato al 'Chianti Lovers - Anteprima 2021 - Press Edition', l’anteprima promossa dal Consorzio Vino Chianti e dal Consorzio Tutela Morellino di Scansano che quest’anno, a causa delle misure anti Covid, è andata in scena come giornata di lavoro riservata esclusivamente ai giornalisti. Erano oltre 160 le etichette in degustazione: Chianti D.O.C.G. Annata 2020, Superiore 2019 e Riserva 2018, in uscita nel 2021.

L’evento è stata anche l’occasione per fare il punto sui dati economici del Consorzio che, nonostante il duro colpo della pandemia, continua a registrare risultati positivi. Al 30 aprile 2021, le vendite del Vino Chianti hanno segnato un +11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E il risultato positivo resta anche confrontando i dati con il periodo pre-Covid: rispetto al primo quadrimestre del 2019, da gennaio ad aprile 2021, il Consorzio ha registrato un +9%.

"Questi dati sono un’ottima notizia per il nostro Consorzio - commenta il presidente Giovanni Busi - ci dicono che nonostante la pandemia i consumatori continuano ad amare questo prodotto che racconta della nostra Toscana e dell’Italia. E’ un risultato che ci fa ben sperare anche per il futuro”. Per il presidente del Consorzio “l’obiettivo principale adesso è ripartire al più presto con le fiere internazionali in presenza, perché il contatto con i nostri clienti è fondamentale per accelerare ancora di più la crescita. In quest’ottica - conclude Busi - i prossimi mesi saranno cruciali per le imprese che dovranno essere maggiormente presenti sui mercati con sforzi economici superiori al passato. Il Consorzio, dunque, dovrà adoperarsi per sostenerle e trovare tutte le soluzioni utili a promuovere la denominazione e le sue aziende”. E sull'anteprima il presidente ha aggiunto “Oggi le aziende hanno presentato il proprio lavoro durante la pandemia. Un lavoro di tanti imprenditori e lavoratori che non si sono arresi ma sono andati avanti nonostante le tante difficoltà sostenute grazie anche al consumatore che ci ha scelto in questi mesi".

Alla Fortezza da Basso la visita anche dell'assessore regionale all'agricoltura Stefania Saccardi: "Queste manifestazioni sono il segnale di un mondo che vuole ripartire e di una grande attenzione da parte dei buyers e delle aziende. Una dimostrazione di vitalità, di qualità, di fiducia e di speranza nel futuro. Come Regione Toscana stiamo pensando di incrementare le risorse sulla promozione dei nostri consorzi dell'agroalimentare del nostro territorio per poter ripartire ancora più velocemente. La Toscana ha tutte le condizioni, le qualità e i prodotti di livello per poter attrarre ancora di più i mercati internazionali, grazie anche alla riapertura del turismo, dell'enoturismo e della ristorazione".

Potrebbe interessarti anche: Alla scoperta di Certaldo e Boccaccio, tante iniziative per grandi e piccini

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 15 maggio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su