Chiudono gli hub vaccinali di Certaldo e Fucecchio. Da maggio eseguite oltre 85mila vaccinazioni

''E' stato un supporto fondamentale per l'area Empolese Valdarno Valdelsa''

 EMPOLESE VALDELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

E’ terminata ieri l’attività degli Hub vaccinali di Certaldo e Fucecchio dopo circa 5 mesi di lavoro con il risultato di oltre 85mila dosi somministrate in entrambe le strutture. In particolare a Fucecchio sono state effettuate 67.406 vaccinazioni, mentre a Certaldo 18.552. L’attività di questi due Hub è iniziata a maggio, a tre mesi dall’avvio della campagna vaccinale regionale ed è terminata il 30 settembre, come da programma. In entrambi i punti vaccinali ogni giorno sono stati impegnati 30 operatori, tra cui medici, infermieri, assistenti sanitari, tecnici della prevenzione e amministrativi. Oltre 140mila invece le vaccinazioni effettuate solo a Empoli da inizio febbraio, compreso quelle del punto vaccinale Galleria in Ospedale San Giuseppe. L’Hub Sesa di Empoli prosegue la sua attività fino a fine novembre. La scelta di aprire due nuovi Hub nell’area della Valdelsa e Valdarno inferiore ha contribuito ad incrementare la capacità vaccinale nel territorio e aumentare la copertura tra la popolazione.

 Nei mesi di agosto e settembre in entrambi gli Hub è stato possibile accedere anche senza prenotazione con il risultato di circa 1.964 (1.567 a Fucecchio e 397 a Certaldo) vaccinazioni ad accesso libero.

"E’ stato importante aver condiviso con l’Azienda sanitaria la proposta di creare un hub vaccinale a Fucecchio per l’area del Valdarno Inferiore. I dati dimostrano gli ottimi risultati- afferma il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli - adesso è fondamentale trovare strategie efficaci per andare ad intercettare quella parte di popolazione che, per vari motivi, al momento non si è ancora vaccinata e soprattutto iniziare ad organizzarsi per la terza dose in modo diverso, cercando una stretta collaborazione anche con i medici di famiglia e trovare sedi alternative per la vaccinazione, ad esempio camper vaccinali. Sono convinto che troveremo insieme anche all’Azienda sanitaria la giusta soluzione per continuare su questa strada, perché il vaccino resta sempre l’unica arma efficace contro il Covid finché non saranno trovate terapie adeguate".

"Siamo orgogliosi di aver contribuito alla campagna vaccinale e di aver dato un servizio di prossimità ai cittadini della Valdelsa - sottolinea il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini - l'apertura dell'hub ha rappresentato un impegno importante per l'amministrazione comunale, per l'azienda sanitaria e per il terzo settore. Ci tengo a ringraziare i volontari di Prociv Arci, Croce Rossa Italiana e Misericordia e le forze di tutto il sistema della Protezione civile dell'Unione dei Comuni, coordinato dal sindaco di Montelupo Fiorentino, Paolo Masetti: il loro impegno costante ha reso possibili apertura e funzionamento della struttura. Adesso, questo capitolo si chiude, ma resta forte l'attenzione dell'amministrazione sul tema della vaccinazione: i numeri dei contagi e dei ricoveri ospedalieri fotografano l'efficacia del vaccino meglio di qualunque altra cosa".

"Ad oggi nel territorio Empolese Valdarno Valdelsa su 73.057 residenti over 60 il 93,96% ha ricevuto almeno una dose, l'81,21% il ciclo completo. Nella fascia di età compresa tra i 18-29 anni, l’81% ha fatto almeno una dose e 56,32% entrambe. Quest’ultimo è un ottimo risultato considerato che la possibilità di accesso agli Hub di questa fascia di età è più recente. Nella fascia di età tra i 12 e i 17 anni il 71,74% ha ricevuto almeno una dose e 26,68% entrambe- sottolinea Paolo Filidei, direttore Igiene Pubblica e Nutrizione Empoli".

"Aprire due nuovi hub nel territorio dell’area Valdelsa e del Valdarno Inferiore è stato importante per accelerare la campagna vaccinale a supporto anche della struttura Sesa a Empoli. L’attività è stata portata avanti grazie all’impegno e la dedizione degli operatori sanitari e il personale amministrativo che ogni giorno hanno svolto un lavoro eccellente. Fondamentale è stata anche la collaborazione con le Associazioni di volontariato del territorio - sottolinea Franco Doni, direttore Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa".

Potrebbe interessarti anche: Covid: dal 4 ottobre terza dose nelle Rsa e per gli over 80

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 1 ottobre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su