Chiusura circoli: Giani e Spinelli fanno appello al Governo

I numerosi circoli ricreativi della Toscana sono in grave sofferenza a seguito dell'ultimo Dpcm, in quanto al contrario degli esercizi pubblici, non possono rimanere aperti fino alle 18 e continuare a somministrare cibi e bevande, oltre a non poter ospitare i propri soci

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l'assessora alle politiche sociali Serena Spinelli raccolgono la richiesta di intervento dei circoli toscani e si rivolgono al Governo, in queste ore impegnato nella predisposizione del nuovo Dpcm.

"Pur comprendendo la necessità di intervenire con misure restrittive data l'ascesa dei contagi a livello nazionale, invitiamo il presidente del Consiglio dei ministri - affermano - a rivalutare la misura che prevede un distinguo tra le attività ordinarie di somministrazione e i circoli, equiparandoli, in questa fase di emergenza, in riferimento alle norme anti contagio. Facciamo inoltre appello al Governo nazionale - concludono Giani e Spinelli - affinché preveda adeguate forme di ristoro al fine di scongiurare che la pandemia distrugga una preziosa rete di presidi sociali, fondamentale tanto nella fase di emergenza tanto per la prossima auspicata ripresa".

Potrebbe interessarti anche: Servizi Asl più lenti a causa di un guasto tecnico

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 4 novembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su