Diba '70 shop San Gimignano

Cittadina russa a Siena senza green pass nonostante 4 dosi di vaccino

Due dosi di Sputnik e due di Moderna. L'errore è burocratico o meglio ''informatico''

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

La donna, che a Siena insegna russo presso l'associazione "La Casa della Pace di Siena APS", ha completato il suo ciclo vaccinale covid con due dosi di Sputnik nel suo paese di origine in Russia, giunta a maggio in Toscana ha poi ripetuto il ciclo di vaccinazione completo con Moderna all'ospedale Santa Maria alle Scotte, ma ad oggi non ha ancora il green pass.

Il Tgcom24 riporta l'accaduto ricostruendo i fatti. Tramite una mail la signora scrive: "E' ormai il secondo mese che cerco di sopravvivere senza il Green pass, rinunciando completamente alla mia vita sociale, dicendo sempre di no ai miei amici quando mi invitano a cena. Non posso neanche prendere un caffè al bancone del bar. Sono anche una volontaria e voglio fare una vita normale: voglio studiare, lavorare, vedere persone. Sono un essere umano e vorrei solo riavere la mia vita".

Sembra che sia stato vano anche il tentativo di smuovere la questione con una denuncia ai carabinieri. Il "pasticcio" parrebbe essere dovuto a un problema informatico della Asl Toscana sud est durante la registrazione del luogo di residenza che ha bloccato l’emissione del Green pass. L'Asl stessa avrebbe dichiarato: "La posizione è stata adesso aggiornata e non ci sono più ostacoli all'emissione del documento da parte del ministero, nei tempi previsti per l'elaborazione della pratica".

Potrebbe interessarti anche: Parcheggia in un posto riservato ai disabili, 165 euro di multa e -4 punti sulla patente

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 28 gennaio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su