Colle, continuano le polemiche dopo l'ultimo consiglio comunale

Sono state bocciate tutte e tre le mozioni presentate dalla minoranza, lo avevamo scritto in un precedente articolo: quella presentata dalla Lega sull'impianto di videosorveglianza; quella presentata dal Movimento 5 Stelle per chiedere di conservare tutti i tigli di Piazza Bartolomeo Scala; quella proposta dalla coalizione Su per Colle - Colle Civica per rendere il Comune plastic free. Questo ha generato nell'opposizione alcune polemiche

Colle di Val d'Elsa
  • Condividi questo articolo:
  • j

A distanza di qualche giorno dalla seduta consigliare di martedì 30 luglio, i gruppi di opposizione tornano a commentare il comportamento dell'attuale Amministrazione. Sono state bocciate tutte e tre le mozioni presentate dalla minoranza, lo avevamo scritto in un precedente articolo: quella presentata dalla Lega sull'impianto di videosorveglianza; quella presentata dal Movimento 5 Stelle per chiedere di conservare tutti i tigli di Piazza Bartolomeo Scala; quella proposta dalla coalizione Su per Colle - Colle Civica per rendere il Comune plastic free

Sui tigli di Piazza Bartolomeo Scala, in particolare, c'è stata una dicussione che può essere rivista nel video su YouTube. Prima il vice sindaco Stefano Nardi e poi l'assessore Enza Errico hanno fatto presente che, stando a quanto valutato sulla base dei pareri per la tutela monumentale e la tutela paesaggistica e sulla base del progetto approvato, due tigli ammalorati saranno abbattuti e successivamente sostituiti con cinque nuovi tigli. La mozione è stata respinta con 14 voti contrari, uno favorevole e due astenuti. «Questa mozione continuava nella direzione intrapresa dal nostro gruppo ormai quasi 4 anni fa di difendere tutti e 7 i tigli dall’abbattimento, anziché salvarne 5 su 7, come prevede il progetto definitivo - fa sapere il Movimento 5 Stelle -. La maggioranza ha invece deciso di bocciare la mozione, di fatto confermando di essere completamente in linea con le scelte della passata amministrazione che si vantava tanto di osteggiare».

Per quanto riguarda le altre mozioni, la maggioranza ha sottolineato che sono istanze sulle quali l'Amministrazione stessa è già attivamente impegnata, in attuazione del programma di governo presentato in campagna elettorale. «Il controsenso più assurdo che si sia mai sentito nelle aule del Palazzone - è il commento dei 5 Stelle -, dove invece la maggioranza dovrebbe pensare a deliberare e rendere attuative le buone idee, indipendentemente dal colore, dai meriti e dagli elogi. Le parole sono state: “Se ve le approviamo sembra che governiate voi”! Ma non è tutto: la bocciatura della mozione della Lega sull'installazione delle telecamere è un altro elemento a prova del fatto che non c'è alcuna volontà di collaborazione da parte degli amministratori: poiché già loro avevano pensato di firmare la convenzione con la centrale di Poggibonsi, non ritenevano ci fosse bisogno che l'opposizione si occupasse del tema. Lasciamo ogni tipo di commento ai lettori e invitiamo la cittadinanza a partecipare alle prossime adunanze per rendersi conto di persona dei tratti di comicità che talvolta prendono vita durante questi dibattiti».

Anche il capogruppo di Su per Colle e Colle Civica Lodovico Andreucci ha manifestato alcune perplessità a riguardo e in un post su Facebook ha scritto quanto segue: «È disarmante. I gruppi consiliari del pd di Colle, colle in comune e sinistra per colle, compreso il sindaco voteranno contrari ad ogni mozione proposta dalla minoranza se la tematica è già nelle loro intenzioni. O comunque se è nelle loro linee programmatiche. Avete capito bene: contrari. Neanche si astengono! Vogliono votare contro. Cioè anche su azioni di loro gradimento. Lo ripeto, non è che votano a favore per rafforzare tutti insieme alcune proposte, non è che si astengono perché comunque sono d’accordo, ma, siccome lo proponiamo noi “brutti e cattivi”, allora no! Loro hanno proprio deciso di votare contro. 

«Se vi chiedete il motivo per cui la maggioranza è contro a tutto ciò è molto semplice - ha aggiunto -. Perché secondo loro sono mozioni strumentali. [...] L’aspetto più importante non è fare delle proposte per il bene di Colle e magari che riescono a mettere d’accordo tutti! No, l’importante è chi lo fa! La bandiera. Inoltre, un assessore mi ha praticamente detto: si vota contro perché lo stiamo facendo. Bisogna capire che il “lo abbiamo pensato” nella pubblica amministrazione non funziona. Beh, la situazione era questa: la mozione chiedeva di impegnare risorse per le telecamere di sicurezza. La maggioranza mi risponde che votano contro perché lo stanno già facendo avendo firmato un protocollo d’intesa. Ed io ho chiesto se quindi era stato fatto dal Comune un impegno di spesa attraverso determina. Mi è stato risposto di no. Quindi la cosa non è stata fatta. In pubblica amministrazione la forma è sostanza e la sostanza è forma. Chiedo una cortesia (a questa maggioranza). Sentite da qualche “compagno” di partito di città limitrofe, o qualche ex assessore o qualche ex consigliere comunale e sentite qualche ex sindaco. Capisco bene che per voi è la prima volta e dovete capire come funziona, ma verificate nei video degli altri consigli comunali delle precedenti amministrazioni, non funzionava e non funziona così».

 

Pubblicato il 8 agosto 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su