Colle di Val d'Elsa 'città che legge' approva il patto locale per la lettura

Mira ad allargare la base dei lettori abituali e con il coinvolgimento dei servizi all’infanzia e delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, delle associazioni sportive, culturali, delle librerie

 COLLE DI VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

La città di Colle di Val d’Elsa ha approvato con DGC. n. 52 del 25.03.2021, il Patto locale per la lettura.

La stipula del Patto della quale la nostra città si è fatta promotrice attraverso l’azione della Biblioteca comunale, mira ad allargare la base dei lettori abituali e con il coinvolgimento dei servizi all’infanzia e delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, delle associazioni sportive, culturali, delle librerie ecc., a consolidare le abitudini di lettura, soprattutto nei bambini e ragazzi dando continuità e forza alle iniziative di promozione alla lettura già attivate e collaudate, sviluppandone sempre di nuove e innovative e creando occasioni favorevoli alla lettura. Il Patto è uno degli strumenti per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa, riconoscendo il diritto di leggere come fondamentale per tutti i cittadini, sin dalla prima infanzia. Il Patto per la lettura è un moltiplicatore di occasioni di contatto con i libri nei diversi luoghi e momenti della vita quotidiana e ha lo scopo di creare una rete cittadina di collaborazione permanente fra soggetti diversi.

Circa 15 soggetti locali fra cui scuole, associazioni culturali, giovanili, sportive, musicali, circoli ricreativi, librerie, società cooperative hanno già manifestato il loro interesse ad aderire al Patto . La sottoscrizione è aperta a tutti i soggetti che vogliano condividerne le finalità, tutti coloro che nutrono l’idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un valore comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società, uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale della città.

Chi aderisce al Patto si impegna a promuovere programmi e progetti dedicati ad affrontare temi di interesse pubblico, per consolidare una cultura dei diritti umani, dell’intercultura e della valorizzazione delle differenze di genere nella nostra città; una pratica all’approfondimento scientifico e all’informazione documentata nei differenti campi del sapere, per fare memoria e portare avanti come valore lo studio della storia. Condivide l’individuazione della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza come priorità d’azione, per offrire opportunità di lettura di importante spessore narrativo, estetico, artistico e culturale, per nutrire le emozioni e le capacità individuali.

Nel corso dell’anno 2020 il Comune di Colle di Val d’Elsa per il secondo biennio consecutivo, grazie alla realizzazione e al sostegno di numerose iniziative di promozione alla lettura, è stato uno dei comuni italiani che hanno ottenuto dal Centro per il Libro e la Lettura la qualifica di “Città che legge” . Con il Patto viene valorizzato il lavoro della biblioteca comunale per la promozione della lettura e della conoscenza, per la socializzazione e il contrasto alle povertà educative in rete con tutti i soggetti attivi e competenti.

Ulteriori info al seguente link: Colle di Val d'Elsa “CITTA’ CHE LEGGE” approva il patto locale per la lettura

Potrebbe interessarti anche: Il bus della memoria porta gli alunni in visita virtuale al museo di Sant'Anna di Stazzema

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 maggio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su