Colle, petizione degli studenti del liceo Volta contro il sovraffollamento dei bus

Della questione si è occupato anche il Collettivo Studentesco AdAstra, nato proprio per affrontare le problematiche che riguardano gli studenti del liceo Volta e del liceo Don Bosco di Colle Val d’Elsa. Il gruppo ha commentato la vicenda con un post fortemente polemico su Facebook: “Pullman sovraffollati, porte malfunzionanti, guasti continui e pezzi di soffitto pericolanti: questo è ciò a cui vanno in contro molti studenti della val d’elsa che si affidano ai mezzi pubblici per tornare a casa”

 COLLE DI VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Da qualche settimana gli studenti del liceo Alessandro Volta di Colle di Val d’Elsa hanno indetto una petizione per denunciare il sovraffollamento degli autobus predisposti dalla Tiemme per la tratta che va dalla loro scuola alla stazione di Poggibonsi.

Gli studenti descrivono una situazione di grande disagio dovuta principalmente all’eccessivo carico di persone trasportate dal bus, che li costringe ad affrontare il viaggio in piedi, ammassati l’uno contro l’altro e schiacciati contro le pareti, anche nel caso in cui si tratti di vetture che dispongono di posti a sedere, poiché solo in pochi riescono ad occupare i seggiolini. I ragazzi sostengono che il tragitto da casa a scuola e viceversa sia un’esperienza non solo asfissiante ma anche molto pericolosa, perché oltre ad essere schiacciati dalla folla, corrono il serio rischio di farsi male a causa delle porte del veicolo che molto spesso non si chiudono bene e rimangono aperte anche mentre il bus è in corsa. Non si tratta quindi solo di un problema di sovraffollamento, ma anche di mancanza di manutenzione della vettura e addirittura in alcuni casi di scarsa pulizia del mezzo.

Della questione si è occupato anche il Collettivo Studentesco AdAstra, nato proprio per affrontare le problematiche che riguardano gli studenti del liceo Volta e del liceo Don Bosco di Colle Val d’Elsa. Il gruppo ha commentato la vicenda con un post fortemente polemico su Facebook: “Pullman sovraffollati, porte malfunzionanti, guasti continui e pezzi di soffitto pericolanti: questo è ciò a cui vanno in contro molti studenti della val d’elsa che si affidano ai mezzi pubblici per tornare a casa”.

Da più di due settimane è in corso la raccolta di firme per la petizione, che i ragazzi intendono estendere a tutte le scuole limitrofe e che sarà poi inviata dal preside della scuola alle autorità competenti. Gli studenti del liceo minacciano anche di organizzare uno sciopero o una manifestazione, con tanto di striscioni, per andare a protestare presso la sede della Tiemme. I liceali chiedono semplicemente che venga messo a disposizione almeno un altro bus per coloro che vengono da Certaldo e Castelfiorentino, uno per Marcialla (Barberino Tavernelle) e uno per piazza Mazzini (Poggibonsi).

 

Modifiche e servizi

Da giovedì 21 novembre 2019 saranno introdotte alcune modifiche a servizi bus extraurbani, gestiti da Tiemme sul territorio della provincia di Siena, su richiesta degli studenti che lamentavano ritardi nell'arrivo a scuola. Queste in particolare riguardano la Linea 135 e la Linea 126. Nel primo caso, una delle due corse in partenza alle ore 7.55 da Poggibonsi (piazza Mazzini) per Colle di Val d’Elsa via Bilenchi/via dei Mille sarà anticipata di 5 minuti. La corsa con codice “id 582” partirà quindi alle ore 7.50 da piazza Mazzini a Poggibonsi con transito da via Bilenchi a Colle di Val d’Elsa alle ore 8.05 e arrivo in viale dei Mille (liceo) alle ore 8.10. Per quanto riguarda la Linea 126, la corsa delle ore 6.20 per Colle di Val d’Elsa sarà anticipata di 5 minuti con i passaggi dalle principali fermate ai seguenti orari: ore 6.15 Casole d’Elsa; ore 6.33 Orli; ore 6.37 Corsina; ore 6.43 Cavallano; ore 6.52 Quartaia; ore 7.01 Colle di Val d’Elsa Porta Nuova; ore 7.05 Colle di Val d’Elsa via Bilenchi.

Vincenzo R. Battaglia

Pubblicato il 19 novembre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su