Colle, Sottili (M5S) a Bargi e Andreucci: «L'amore per Colle va dimostrato con i fatti»

«Mi riferisco in particolare alla candidata Angela Bargi, attuale capogruppo nelle fila della maggioranza di Su per Colle, e al candidato Lodovico Andreucci, vicesindaco del nostro Comune, i quali hanno bucolicamente espresso nelle loro ultime uscite pubbliche il loro grande amore per Colle. Vorrei però riportarli un attimo alla realtà, quella realtà che li vede entrambi protagonisti nella gestione del nostro Comune, che di dimostrazioni di amore non solo ne avrebbe bisogno con le serenate, ma con i fatti»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

«Siamo in campagna elettorale per le elezioni comunali del prossimo 26 maggio e non mi è affatto sfuggita la propaganda al miele di alcuni candidati Sindaco negli ultimi giorni. Mi riferisco in particolare alla candidata Angela Bargi, attuale capogruppo nelle fila della maggioranza di Su per Colle, e al candidato Lodovico Andreucci, vicesindaco del nostro Comune, i quali hanno bucolicamente espresso nelle loro ultime uscite pubbliche il loro grande amore per Colle. Vorrei però riportarli un attimo alla realtà, quella realtà che li vede entrambi protagonisti nella gestione del nostro Comune, che di dimostrazioni di amore non solo ne avrebbe bisogno con le serenate, ma con i fatti». Comincia così la nota stampa di Monica Sottili, candidata 5 Stelle alle Amministrative di Colle di Val d'Elsa.

«I cittadini devono sapere che da ben 14 mesi - aggiunge -, un servizio pubblico di spicco del nostro Comune è in gestione impropria senza regolare affidamento. Per chi non lo sapesse, sto parlando della Piscina Olimpia, che dal gennaio 2018 risulta affidata ad una società senza nessun atto formale di proroga! Una tale situazione è totalmente illecita, un servizio pubblico di potenziale eccellenza come quello della piscina Olimpia degnato di nessun tipo di considerazione anche da parte di quei candidati che nei video dichiarano il loro immenso amore per Colle. L’amore per Colle va dimostrato con i fatti, soprattutto quando si è stati per 5 anni ad amministrare e decidere le sorti della nostra comunità e si è avuto concretamente la possibilità di intervenire!».

«Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo fatto più volte presente la necessità di sanare questa situazione illegittima - spiega - e abbiamo deciso di non procedere per vie legali solo per evitare di interrompere un servizio pubblico essenziale per la nostra cittadina. Abbiamo fatto presente  la questione anche a tutta l’opposizione del Partito Democratico, ma non abbiamo ricevuto la loro attenzione su questo tema! Potrebbe venire anche il dubbio che il loro attuale candidato sindaco Alessandro Donati, ammesso che non sia stato informato,  non sia al corrente della grave inadempienza dell’amministrazione, dal momento che non si è mai visto partecipare ai consigli comunali né tantomeno alle commissioni». 

«Dalla maggioranza invece ci è stato più volte risposto che questa illiceità si sarebbe risolta in tempi brevi - conclude la Sottili -, che sarebbe stato pubblicato un regolare bando per la scelta del gestore e fatta comunque la proroga per i mesi pregressi e quelli attuali, ma le promesse tali sono rimaste e non hanno trovato compimento alcuno nonostante di tempo ve ne fosse a disposizione alla grande! Chiedo pertanto alla capogruppo Bargi ed al Vicesindaco Andreucci: cosa avete intenzione di fare in questi ultimi giorni di mandato? Avete la volontà di risolvere fattivamente questa grave incongruenza oppure vi interessa soltanto fare propaganda nascondendo i vostri fallimenti?».

Pubblicato il 5 aprile 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su