Come avere un fritto perfetto anche a casa

Grazie alle friggitrici è possibile avere alimenti fritti alla perfezione comodamente nella cucina di casa propria. Ecco una guida per scegliere quella adatta a voi

 FRITTO A CASA
  • Condividi questo articolo:
  • j

‘’Fritta è buona anche la suola di una scarpa’’ diceva Pellegrino Artusi. Effettivamente le sue buone ragioni le aveva per affermarlo: antipasti, primi, secondi ed anche dolci, il cibo fritto da sempre fa impazzire tutti. Ma qual’è il modo migliore per avere patatine fritte perfette a casa propria? Grazie alla friggitrice elettrica è possibile ottenere un ottimo risultato direttamente nella propria cucina.

Attenzione però: non tutte hanno le stesse caratteristiche o sono costruite con i medesimi materiali: ecco quindi una breve guida su come scegliere la friggitrice elettrica più adatta per voi in base alle vostre necessità.

Le dimensioni della friggitrice

Non tutte le friggitrici hanno la stessa grandezza. Infatti, da questo punto di vista è bene valutare sia la capienza del cestello sia le effettive dimensioni per il posizionamento sul proprio bancone di cucina. Infatti, nel caso in cui la macchina fosse troppo ingombrante allora dovreste riporla nei momenti di non utilizzo. Inoltre è importante valutare la praticità in merito alla pulizia della friggitrice stessa. 

Le prestazioni

Non tutti gli oli friggono alla stessa temperatura. Da questo punto di vista è importante dunque che la friggitrice riesca a raggiungere una temperatura che possa dare come risultato un fritto croccante: la caratteristica fondamentale per un ottima frittura. 

Le funzioni: 

Tenere sotto controllo la temperatura dell’olio per adeguarlo al tipo di fritto che si ha intenzione di fare e all’alimento che si sta friggendo oltre che all’olio che si sta utilizzando. Tutte queste funzioni diventano fondamentale per gestire in maniera pratica e ottimale e quindi gestire a nostro piacimento tutta una serie di parametri. 

La sicurezza

Quarta ed ultima caratteristica: prestare attenzione ai materiali con cui questi elettrodomestici vengono costruiti è davvero molto importante. Basti pensare al fatto che all’interno viene scaldato dell’olio a temperature decisamente alte è che poi diventerà bollente. Da questo punto di vista solitamente le aziende sono solite costruire le macchine con materiali che non scaldano, la cosiddetta tecnologia cool touch che permette di non scottarsi entrando in contatto con le pareti che durante la funzione arriveranno a toccare temperature record. È poi ovviamente torna di attualità anche il tema della pulizia e dell’igiene dei materiali: dovranno essere tanto pratici quanto facili da pulire per garantire due servizi in un colpo solo.

Oltre a tutte le qualità sopra elencate a cui badare bene per scegliere la vostra nuova friggitrice c’è da considerare anche un attore fondamentale nel progetto di frittura: l’olio. Di oliva, di girasole.. insomma tra i vari ingredienti cambiano alcune qualità importanti e su cui è bene fare molta attenzione, con un occhio puntato anche alla sostenibilità e al corretto smaltimento degli oli esausti.

Potrebbe interessarti anche: Prezzi record per il tartufo bianco, ben 4.000 euro al chilo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 8 ottobre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su