Comincia il Tignano Festival: a Thomas Torelli il Premio Incontro tra i Popoli

Torelli nel suo film documentario "Choose love" esamina le implicazioni e i valori del perdono così come i suoi benefici per la salute fisica, mentale e spirituale

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

La prima settimana della 32^ edizione del Tignano Festival per l'Ambiente e l'Incontro tra i Popoli conferma la tradizionale natura poliedrica degli appuntamenti, che si svolgono, come di consueto, nella suggestiva piazzetta del Castello di Tignano. La kermesse alterna otto serate, dal 3 al 20 luglio, con lirica, cinema, teatro, musica classica e d'autore e incontri culturali sui temi dell'ambiente e della pace.

Giornata di responsabilità sociale e beneficenza quella inaugurale di mercoledì 3 luglio, alle ore 21.30. In scena il concerto lirico a cura dell'associazione S.C.I.E. - Sul Cammino in Evoluzione aps, a favore di iniziative di aiuto psicologico per i malati oncologici nell'azienda Usl Toscana Centro. Dopo l'introduzione della dottoressa Elisabetta Surrenti, la soprano Sofia Folli e il baritono Alessandro Martinello saranno accompagnati al pianoforte da Alice Manuguerra. Musiche di Mozart, Schubert, Fauré, Rossini e altri autori. Ingresso € 10,00.

Venerdì 5 luglio, dalle ore 21.30, il Comitato Culturale Tignano conferirà il Premio Incontro tra i Popoli al regista, autore e produttore indipendente Thomas Torelli per il suo film documentario "Choose love". Interviste sul palco a cura di Anna Polin prima e dopo la proiezione. Ingresso € 5,00.

Torelli esamina le implicazioni e i valori del perdono così come i suoi benefici per la salute fisica, mentale e spirituale. Un "viaggio" di trasformazione attraverso un processo alchemico di guarigione. Nell'empatia, nell'amore e nel significato autentico del perdono sono custoditi i semi di una nuova umanità. Voce e spazio a personaggi più o meno noti che hanno cambiato la loro vita e a popoli che nel corso della storia hanno saputo percorrere una strada di pace. Storie vere di apertura e di amore che abbattono pregiudizi, schieramenti e divisioni. Cambiamo noi stessi per cambiare il mondo, questo il messaggio finale.

Thomas Torelli coniuga la passione per l'immagine e la regia con la divulgazione di tematiche etiche, ambientali e sociali. Scrive, produce e dirige documentari distribuiti in tutto il mondo, tra i quali nel 2007 "Zero - inchiesta sull'11 settembre" e "Sangue e Cemento", candidato nel 2010 ai Nastri d'Argento come miglior documentario dell'anno. Nel 2014 realizza il film documentario che ha rivoluzionato il concetto di distribuzione indipendente in Italia: "Un altro Mondo"; nel 2017 esce "Food ReLOVution", reportage sugli effetti dell'industria della carne con approfondimenti sulle questioni ambientali, salutiste, etiche e sociali con i massimi esperti del settore.

Anna Polin è pedagogista clinica e counselor. Da anni crea percorsi di consapevolezza per aiutare le persone a incontrare le proprie parti dimenticate. Scopo del suo lavoro è riconsiderare la percezione di sé per risanare le ferite interiori che ci tengono separati gli uni dagli altri e dalla vita stessa. Alla professione affianca la scrittura.

Domenica 7 luglio alle ore 21.30 Rossano Ercolini, vincitore del Goldman Enviromental Prize, spiega come una rivoluzione ecologica sia possibile e alla portata di tutti, in dieci semplici passi. Il suo manuale "Rifiuti Zero" è semplice e diretto e ci indica delle strade percorribili: dalla corretta raccolta differenziata porta a porta al compostaggio che trasforma in fertilizzante il nostro umido, dal riciclo dei materiali al dare una seconda vita a molti oggetti ed elettrodomestici, da una bolletta che premi con incentivi i cittadini virtuosi a un'accorta politica degli imballaggi che li riduca all'origine o li renda compostabili. Si può vivere senza mandare tonnellate di rifiuti agli inceneritori o in discarica, azzerando l'inquinamento che ne deriva e non immettendo microplastiche nei mari? La risposta secondo l'autore è sì. Interventi a cura di Laura Lo Presti del Centro Rifiuti Zero di Capannori.

Rossano Ercolini è direttore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero di Capannori (Lu) e si occupa attivamente di gestione dei rifiuti da 40 anni. E' presidente di Zero Waste Europe e Zero Waste Italy. Membro di diversi osservatori comunali "Verso Rifiuti Zero", è tra i fondatori della Rete Nazionale Rifiuti Zero. Ha ricevuto nel 2013 a San Francisco il Goldman Environmental Prize (Nobel alternativo per l'Ambiente) e nel 2015 il "Premio nazionale Paolo Borsellino" per il suo impegno civile.

Laura Lo Presti è attivista ambientale per passione, collabora con il Centro di Ricerca Rifiuti Zero di Capannori (www.rifiutizerocapannori.it) e con Ekoe società cooperativa (www.ekoe.org) per la commercializzazione di stoviglie e imballi ecologici.

Pubblicato il 2 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su