Con Dots street art e hip hop tornano a Poggibonsi (e il sottopasso di Largo Gramsci cambia faccia)

Il Dots Fest - Down on the street nasce nel corso del 2015 da un’idea del Blue Train Club e con il sostegno dell’Amministrazione comunale di Poggibonsi. Torna quest'anno dal 16 al 25 giugno 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Dots Fest - Down on the street nasce nel corso del 2015 da un’idea del Blue Train Club e con il sostegno dell’Amministrazione comunale di Poggibonsi. Torna quest'anno dal 16 al 25 giugno 2017 per una terza edizione ricca di sorprese. L'obiettivo principale degli organizzatori è quello di dare nuova vita alla città valdelsana che per la sua storia e la sua struttura si presta ad installazioni permanenti di street art. L’arte urbana si immerge così perfettamente nell’ambiente industriale di Poggibonsi facendosi tramite di messaggi e valori sociali.

Dots Festival è parte del progetto d’area Fenice Contemporanea 2017 ed è inserito nel Festival Piazze d’armi e di città, organizzato dal Comune di Poggibonsi con la Fondazione Elsa, con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Siena. Mainsponsor Panurania. Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Street art 

Dots punta alla street art come mezzo per un rinnovamento degli spazi e degli sguardi, un ampliamento delle prospettive e una condivisione di intenti. Dots accoglie il nuovo e dona nuova linfa vitale a spazi cittadini ospitando in residenze artistiche giovani street artist che trasformano i muri cittadini con le loro visioni, punti su una mappa nuova, geografia inedita di una provincia invece conosciuta.

Simbolo di questa 3^ edizione è proprio la mappa: la cartina di Poggibonsi diventa la texture in cui si inseriscono, anno dopo anno, gli interventi degli artisti e diventa nuova immagine e insieme testimonianza visiva e memoria del cambiamento.

Dopo i grandi artisti internazionali delle scorse edizioni quest’anno il lavoro di riqualificazione è affidato ad un’unica artist&street painter di fama internazionale: Vera Bugatti, artista visonaria e poliedrica dalle indubbie capacità immaginifiche ed evocative. Dal 16 al 25 giugno Vera Bugatti dialogherà con un luogo ben preciso: il sottopasso di Largo Gramsci, snodo nevralgico della cittadina e luogo simbolico di passaggio, che diventerà un’opera grazie all’intervento site specific dell’artista bresciana, in residenza artistica durante il Festival.

Musica 

In linea con la lunga tradizione di musica da vivo del BlueTrain, Dots è anche rigorosamente musica: musica di qualità e per tutti, musica da ballare, condividere e liberare.

Ospite di questa edizione la formazione toscana EBM Earth Beat Movement, band di spicco del panorama reggae italiano e internazionale. A completare la selezione musicale il rock inedito, indie alternative del progetto open source AGO - A Glowing Orange, i DJ set di Luigi Fabbri Luciano Caniggya e il punk garage delle scatenate *Wide Hips 69*.

Il programma

Venerdì 16 giugno 2017, ore 19.00 - Bar K2
Aperitivo musicale di apertura 
DJ set a cura di Luigi Fabbri e Luciano Caniggya 
concerto live AGO – A Glowing Orange
Ospite della serata Vera Bugatti street artist Dots2017

Sabato 17 giugno 2017 - Sottopasso di Largo Gramsci
Inizio residenza artistica di Vera Bugatti per la realizzazione di un’opera e la riqualificazione artistica del sottopassaggio Gramsci. 
Le sessioni di lavoro dell’artista saranno pubbliche e aperte alla cittadinanza e a chiunque vorrà assistere.

Giovedì 22 giugno 2017, ore 21.00 - Sottopasso di Largo Gramsci 
Live EBM Earth Beat Movement + Wide Hips 69
Le esibizioni sono inserite nel cartellone della Notte Bianca di Poggibonsi

Domenica 25 giugno 2017 - Sottopasso di Largo Gramsci
Fine dei lavori di Vera Bugatti artist&street painter e conclusione dei murales della 3° edizione di Dots2017

Nella foto in alto il dipinto realizzato da Vera Bugatti in Portogallo insieme a Carlos Alberto GH e Victor Puzin

Pubblicato il 13 giugno 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su