Confusione durante la notte in centro a Poggibonsi. Ecco cos'è successo

Due uomini, due fratelli di origine domenicana, disoccupati e regolarmente residenti in Italia, volevano introdursi nell'abitazione di alcune ballerine di un night. Sono intervenuti i Carabinieri. Sono stati arrestati per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, tentata rapina aggravata, disturbo della quiete, lesioni aggravate e rifiuto di fornire le proprie generalità. Due militari sono rimasti feriti, hanno riportato lesioni guaribili in sette giorni. Non si è fatto attendere il commento dell’ex candidato sindaco per la Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia Riccardo Galligani, che parla di prostituzione e attacca la politica di sinistra

Poggibonsi
  • Condividi questo articolo:
  • j

Stamattina presto gli abitanti del centro di Poggibonsi hanno avuto un brutto risveglio. Due persone urlavano durante la notte per la strada, via Trieste, e non sembravano affatto voler smettere. Si tratta, come ci ha spiegato telefonicamente il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Poggibonsi Sergio Turini, di due fratelli di origine domenicana, entrambi di 38 anni e disoccupati, entrambi regolarmente residenti in Italia, uno a Poggibonsi, l’altro a Monteroni d’Arbia. «Erano in evidente stato di alterazione dovuto all’alcol - ci riferisce - e volevano entrare all’interno dell’abitazione di alcune ballerine di un night che vivono lì».

Sul posto sono intervenuti intorno alle 5.30 i militari del Nucleo Radiomobile, allertati dalle numerose segnalazioni, e c’è stata una breve colluttazione. I due hanno cercato di opporre resistenza con testate e uno ha tentato di prendere la pistola, senza riuscirvi, a uno dei Carabinieri.

«Sono stati portati in caserma, dove hanno continuato a fare confusione - aggiunge il comandante -. Sono stati arrestati per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, tentata rapina aggravata, disturbo della quiete, lesioni aggravate e rifiuto di fornire le proprie generalità. Adesso si trovano nella camera di sicurezza, in attesa della direttissima di lunedì».

I due militari feriti sono andati al Pronto Soccorso di Campostaggia, hanno riportato lesioni guaribili in sette giorni.

Non si è fatto attendere il commento dell’ex candidato sindaco per la Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia Riccardo Galligani, che parla di prostituzione e attacca la politica di sinistra. Sulla propria pagina Facebook condivide un video con scritto:

«Ore 6.00 del mattino. Storie di prostituzione, di extracomunitari e di integrazione. All'arrivo dei Carabinieri hanno aggredito perfino loro. Questa è l'integrazione raggiunta grazie alle politiche lassiste e buoniste della sinistra. Fuori dai coglioni questa gente! Mi aspetto maggiore controllo della prostituzione in città e immediato daspo urbano per queste risorse».

Il video, che è stato condiviso già numerose volte sui social, riprende dall’alto i fratelli mentre discutono con alcuni passanti, prima dell'intervento delle autorità. Uno dei due grida “Maremma maiala, non ho fatto niente! Io non ho fatto niente”, mentre i residenti cercano di convincerli a stare zitti e ad andarsene. Il video genera in poco tempo una lunga serie di commenti. Tra questi alcuni continuano a parlare di “risorse”, accusano il governo (“bisognerebbe dirli bravi!”) e invitano all’utilizzo di mezzi propri per farsi giustizia da soli (“Cominciamo ad usare le mazze”, “Si portano nel bosco e poi si lasciano lì”).

AGGIORNAMENTO del 29 luglio 2019: non è stato convalidato l’arresto con misura di custodia cautelare in carcere per i due dominicani.

Alessandra Angioletti

Pubblicato il 27 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su