Consorzio a lavoro sulle sponde dell'Elsa

Un intervento in somma urgenza concordato con il Genio Civile per la stabilizzazione del franamento e la realizzazione di una soglia in alveo per stabilizzare il fondo da nuove erosioni future

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Neppure due mesi dopo la piena dello scorso novembre che aveva eroso l'argine e distrutto parte di una grossa fognatura sono partiti i lavori – dice il sindaco David Bussagli – Nella fase immediatamente successiva alla piena il presidente della Regione Enrico Rossi era presente, per fare il punto delle opere da avviare. L’impegno a fare presto si è concretizzato. In due mesi sono state trovate le risorse, è stata fatta la progettazione, sono stati ottenuti i permessi degli organi competenti ed è stata individuata l'impresa per svolgere i lavori. Ringrazio il Consorzio di Bonifica e gli enti coinvolti per la rapidità e l’efficienza dimostrati”.

Lavori in corso 

I lavori sono iniziati  già da qualche giorno. Il cantiere proseguirà ancora per un’altra settimana per poi lasciare campo al gestore del servizio idrico per il ripristino della fognatura e procedere infine con la rimodellazione di sponda finale.

Il Consorzio – commenta il presidente Marco Bottino – grazie alla riduzione delle competenze e dei passaggi burocratici operata in Toscana nell’ambito della difesa del suolo è riuscito insieme agli altri, pochi, enti interessati a mettere in campo gli escavatori a meno di due mesi di distanza, comprese anche le vacanze natalizie, dal franamento della sponda dell’Elsa a Poggibonsi. Esempio fondamentale di quello che io chiamo il modello toscano della lotta al rischio idrogeologico di cui i Consorzi di Bonifica sono elemento fondamentale per capacità tecniche operative d’eccellenza”.

Potrebbe interessarti anche: Trovato morto nel proprio camion

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 18 gennaio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su