Controllo del territorio a San Gimignano. 42 persone identificate dalla Polizia

Il pattuglione era stato pianificato dal Questore di Siena Maurizio Piccolotti, sulla base di quanto era stato concordato nel corso del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenuto dal Prefetto Renato Saccone, al quale aveva partecipato anche il Sindaco Giacomo Bassi, nell’ambito delle attività di prevenzione della Polizia di Stato, in città ma anche in provincia, mirate al contrasto dei reati contro il patrimonio, ed in particolare dei furti in abitazione e negli esercizi commerciali, specie in quelle zone dove talvolta è stato registrato il fenomeno

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

E’ stato effettuato nella mattina di ieri, 13 gennaio, nel comune di San Gimignano, un servizio straordinario di controllo del territorio, dalla Polizia di Stato in collaborazione con  la Polizia Municipale. I servizi, coordinati dal Responsabile dell’Ufficio Controllo del Territorio del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Poggibonsi, a seguito di una riunione tenutasi in Questura con il dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno visto impiegati quattro equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze e due della Polizia Locale della cittadina.

Il pattuglione era stato pianificato dal Questore di Siena Maurizio Piccolotti, sulla base di quanto era stato concordato nel corso del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenuto dal Prefetto Renato Saccone, al quale aveva partecipato anche il Sindaco Giacomo Bassi, nell’ambito delle attività di prevenzione della Polizia di Stato, in città ma anche in provincia, mirate al contrasto dei  reati contro il patrimonio, ed in particolare dei furti in abitazione e negli esercizi commerciali, specie in quelle zone dove talvolta è stato registrato il fenomeno.

Nel corso dei servizi, effettuati con controlli dinamici, perlustrazioni e 4 posti di controllo, sono state identificate oltre 42 persone, di cui circa 6 stranieri extracomunitari, nonché controllati circa 34 veicoli.

Le attività si sono svolte, oltre che nella città di San Gimignano, nelle località  di Badia a Elmi, Ulignano e Castel San Gimignano, nel territorio dello stesso Comune. «E’ stato sicuramente un buon risultato in termini di prevenzione – ha voluto sottolineare il Questore Piccolotti – dato che, nonostante la mole di persone, turisti e non, identificate non sono stati accertati reati o contestate contravvenzioni».

Pubblicato il 14 gennaio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su