Coprifuoco, ristoranti, bar e centri commerciali. Oggi cabina di regia per riaperture

Il Governo si riunirà oggi per discutere sul nuovo decreto. Tra i temi caldi, coprifuoco, possibilità di mangiare nei locali al chiuso e apertura dei centri commerciali nel weekend

 ITALIA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Si riunisce oggi la cabina di regia per scrivere il nuovo decreto che sarà approvato questa settimana dal Consiglio dei Ministri. Sembra che il Governo abbia raggiunto l’accordo sulle date di alcune riaperture e sulla modifica dei parametri per il cambio di fascia di rischio delle Regioni. Infatti, non si terrà più conto dei nuovi casi giornalieri ma dei numeri dei ricoveri all’interno dei reparti e delle terapie intensive. Il monitoraggio di venerdì, quindi, potrebbe portare alcune aree in zona bianca, dove tutte le attività sono aperte e il coprifuoco viene ridotto o eliminato.

Entro luglio il coprifuoco sarà eliminato. Si seguirà un percorso graduale. L’ipotesi è quella di fare slittare, dal 24 maggio, il coprifuoco alle 23. E dal 7 giugno alle 24. È una soluzione che non piace alla Lega che vuole eliminare il coprifuoco a partire dal 2 giugno.

Il calendario fissa al 1 giugno la riapertura di bar e ristoranti al chiuso, dalle ore 5 alle 18. Ma soltanto con la consumazione al tavolo. C’è l’accordo per consentire la consumazione al bancone, nella stessa data, anche se qualcuno dell’esecutivo vuole anticiparla al 24 maggio. Un’altra questione da affrontare è l’apertura serale dei medesimi locali, alcuni vorrebbero l’apertura di sera a partire dal 1 giugno. Una decisione che sarà presa sulla base del monitoraggio e mantenendo le regole di massimo quattro persone al tavolo, a meno che non siano dello stesso nucleo familiare, e obbligo di mascherina quando non si sta seduti.

Il 1 giugno riaprono le palestre. Non c’è ancora una data per le piscine al coperto. Le piscine all’aperto e gli stabilimenti balneari hanno aperto sabato 15 maggio. L’ostacolo maggiore per le piscine al chiuso sono gli spogliatoi e le docce in comune.

Dal prossimo fine settimana, 22 e 23 maggio, i centri commerciali potranno rimanere aperti. È questa l’ipotesi caldeggiata dopo la protesta delle associazioni di categoria.

Per i matrimoni, sembra che dal 15 giugno sarà possibile organizzare banchetti. Attualmente per chi si sposa è possibile festeggiare solo nei ristoranti all’aperto. Con il via libera sarà possibile pianificare un ricevimento seguendo le regole del protocollo e con un ulteriore obbligo: la certificazione verde per tutti gli invitati. Significa che bisognerà dimostrare di essere vaccinati con doppia dose, oppure di essere guariti dal Covid-19, oppure di aver effettuato un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti.

Secondo il calendario riaperture i parchi tematici dovrebbero riaprire il 1 luglio. I gestori e le associazioni di categoria hanno chiesto un anticipo per evitare ulteriori perdite economiche. Si discuterà se sarà possibile riaprirli il prossimo 1 giugno o 15 giugno. Con un protocollo che prevede prenotazione online obbligatoria, distanziamento e mascherina.

Potrebbe interessarti anche: Bando per edilizia residenziale pubblica della fondazione territori sociali alta valdelsa via alle domande

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 17 maggio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su