Coronavirus, donazioni all'Ospedale di Campostaggia: il ringraziamento della AUSL

Da quando è scoppiata l'epidemia, la solidarietà e i gesti di riconoscimento si moltiplicano quotidianamente, anche nell'Alta Val d'Elsa

 VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Al distanziamento sociale, imposto per ovvie ragioni di sicurezza, il territorio risponde con tante donazioni indirizzate alle strutture dell’AUSL Toscana sud est. Per l’Ospedale di Campostaggia sono tante le donazioni che testimoniano l’affezione che tutta la zona dimostra per gli operatori dell’Alta Val d’Elsa, centro di riferimento per le cure ospedaliere dell’area.

Il Lions, con le sezioni del Chianti, della Valdelsa, di Siena, di San Gimignano e di Siena Torre di Mezzo ha donato questa settimana all’Ospedale di Campostaggia 500 mascherine FFP2. Dispositivi di protezione che saranno utilizzati quindi nella struttura dai professionisti, insieme a quelli già in dotazione e che sono puntualmente approvvigionati dalla AUSL Toscana sud est.

Altra donazione arrivata all’Ospedale dell’Alta Val d’Elsa è quella della Pierre Fabre S.P.A., che ha regalato una completa fornitura di creme phards, e cioè creme emollienti cutanee per lenire gli arrossamenti dovuti al continuo utilizzo delle mascherine di protezione.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: primo guarito da infezione Covid-19 a Poggibonsi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 3 aprile 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su