Coronavirus, Gaia e Susanna ci raccontano l'iniziativa #affacciatiallafinestragaiole

L'Italia sta attraversando un periodo non molto facile legato alla diffusione del COVID-19 ma le iniziative per darsi coraggio e per dimostrare una profonda unione sono molteplici

 GAIOLE IN CHIANTI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Un'iniziativa è quella organizzata da Gaia Cavaciocchi alias Dj Iaia e Susanna Baldanzi , due cittadine di Gaiole in Chianti, per far fronte al periodo attuale che sembra scoraggiare molti.

"Susanna negli scorsi giorni mi ha scritto -  ha spiegato Gaia - e mi ha informata del fatto che in tutta Italia venivano fatti dei flash mob e io per l'appunto avevo programmato di fare una diretta, una cosa mia un djset che faccio tutti i giorni". Così è nata #affacciatiallafinestragaiole: Gaiole si affaccia alla finestra e canta tutta insieme l'inno di Mameli. 

"Nonostante il periodo difficile, restando a casa, senza lavorare, vedere amici e fidanzati, noi ci diamo appuntamento alle 18 e ogni giorno la gente di Gaiole sa che deve affacciarsi alla finestra e cantare l'inno di Mameli" ha spiegato "è un modo per sentirsi uniti. I cittadini hanno accolto bene questa nostra iniziativa, tanti mi hanno chiesto di renderlo un appuntamento quotidiano, l'appuntamento delle 18, almeno avremo un motivo per tirarci un pò sù".

Dj Iaia in questi giorni ha lanciato anche un'altra iniziativa: "Io ballo da sola dal divano", che riprende il titolo dal film girato nelle colline del Chianti e Gaia ha pensato di aggiungere "dal divano" per restare in tema con la situazione che stiamo attualmente viviendo, non avendo altre soluzioni se non quella di rimanere a casa per limitare la diffusione.

"Io Ballo da sola dal divano" è l'iniziativa con un'ora o più di djset, a seconda del tempo che ho a disposizione, un pò allegro e da casa visto che le discoteche son chiuse e gli eventi tutti sospesi".

Nella seconda parte dell'intervista Susanna in merito all'iniziativa ha tenuto a precisare "Abbiamo una bravissima dj a Gaiole e ho pensato perchè non facciamo sentire anche a Gaiole che siamo uniti, quindi facendo sentire l'inno d'Italia. Siamo vicini a tutti e restiamo a casa" è la frase che più abbraccia la situazione in cui gli Italiani riversano e nella speranza di una fine alla diffusione si fanno coraggio con questo tipo di iniziative.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus,musica e animazione dal balcone

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 16 marzo 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su