Bisniflex Poggibonsi showroom

Coronavirus: in Toscana al via la somministrazione degli anticorpi monoclonali

I primi 250 sono già pronti per essere somministrati ai pazienti che verranno individuati grazie al lavoro di 12 centri regionali, Usca e medici di base

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

1.080 anticorpi monoclonali acquistati dalla Regione Toscana e in arrivo entro il 31 di marzo. Così parte la somministrazione di quella che Eugenio Giani ha definito la ''medicina contro il coronavirus''. 250 monoclonali sono già arrivati mentre gl ialtri 830 sono attesi nei prossimi giorni. Si aspetta a questo punto l'inizio formale della somministrazione che avverrà sabato prossimo a Pisa, in uno dei dodici centri che somministrano questa nuova cura anti coronavirus, in attesa dell'approvazione e della produzione dei ''super anticorpi'' made in Toscana, quelli sviluppati dal team Tls coordinato da Rino Rappuoli.

"I monoclonali sono la medicina contro il coronavirus: saranno somministrati esclusivamente in ospedale, a pazienti già affetti dal virus che saranno selezionati in base ad alcuni criteri grazie alla rete costituita dai centri stessi, le Usca ed i medici di base. Tutto questo, in attesa dei nostri anticorpi, quelli realizzati da Toscana life Sciences che in questo momento sono in corso di sperimentazione: se tutto va bene potremmo iniziare ad utilizzarli e a produrli entro giugno".

Stefano Calvani

Potrebbe interessarti anche: 1.140 nuovi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 22 marzo 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su