Coronavirus, ipotesi 'zona bianca' dopo il 15 gennaio

Emerge la possibilità di istituire un quarto livello in cui potranno essere inseriti i territori con gli indicatori migliori. Nel frattempo si studiano divieti per il weekend dell'Epifania

 ITALIA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Una quarta fascia di rischio che permetterebbe riaperture di cinema, teatri, palestre ed i musei. Inoltre, i ristoranti non avrebbero limiti di orario e quindi potrebbero lavorare anche la sera a cena. E' questa la proposta lanciata dal ministro Franceschini, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, per la quale verrebbe istituita una quarta zona, quelle bianca. Ovviamente, resterebbero comunque presenti i divieti di assembramento, l'obbligo di distanziamento fisico e di indossare la mascherina anche all'aperto. "Un ultimo passo prima del ritorno alla normalità" così lo avrebbe definito Dario Franceschini.

Intanto, prima della data del 15 gennaio il Governo sta lavorando ad un provvedimento su cui intervenire anche nel fine settimana del 9 e 10 gennaio. Al vaglio le ipotesi di introdurre una zona arancione così come è stato in tutti. i giorni feriali nel mezzo alle festività natalizie. Così, il 7 e l'8 di gennaio rimarrebbero gli unici giorni in cui l'Italia sarebbe zona gialla ed in cui dunque sarebbero possibili gli spostamenti anche tra regioni. Ed è proprio il 7 di gennaio la data fissata per il ritorno alla didattica in presenza per il 50%: un tema su cui anche in queste ore si sta parlando, con la possibilità che alcuni governatori possano intervenire con ordinanze regionali più restrittive.

Potrebbe interessarti anche: Il dottor Angelo Cardiello è il nuovo direttore di Pediatria e Neonatologia a Campostaggia

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 4 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su