Coronavirus, spostamenti a Natale Conte: 'Possibili deroghe ma il Parlamento se ne assuma la responsabilità'

Il premier in conferenza stampa da Bruxelles: 'Non possiamo consentire in quei giorni che ci siano occasioni di convivialità tra amici, parenti e conoscenti'

 ITALIA
  • Condividi questo articolo:
  • j

"Per quanto riguarda le misure - ha detto Giuseppe Conte - abbiamo introdotto limiti alla circolazione per ottenere un effetto contenitivo nei giorni delle feste per gli spostamenti tra Comuni. Questo crea un problema oggettivo, perché chi è in un piccolo Comune può avere delle difficoltà”. Insomma, per quanto riguarda la decisione di allentare le misure restrittive per gli spostamenti tra Comuni durante i giorni di festa (25 e 26 dicembre è 1 gennaio)  la palla passa al Parlamento.

"Non possiamo consentire in quei giorni che ci siano occasioni di convivialità tra amici, parenti e conoscenti. Se poi il Parlamento, assumendosene tutte le responsabilità, vuole introdurre qualche eccezione in Comuni più piccoli, sempre con una logica di mantenimento e consentire una circolazione in un raggio chilometrico ridotto, ci confronteremo con gli altri capi delegazione del governo - afferma Conte durante la conferenza stampa - il Parlamento in ogni caso è sovrano. quel che posso dire è che non può saltare il piano messo in atto: se salta l'impianto complessivo delle misure si rischia di far scatenare una terza ondata di contagio".

Potrebbe interessarti anche: Capodanno: la Finanza fa brillare fuochi d'artificio illegali

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 dicembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su