Covid, Confesercenti Toscana: consumi -7 mld 2020, male avvio 2021

L'associazione di categoria: "Prossimi mesi rischio aumento drammatico cessazioni attività"

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Per il 2020 il calo dei consumi in Toscana è stimato in circa 7 miliardi di euro, e per il primo trimestre 2021 questo significa una ulteriore contrazione stimata in 1,2-1,5 mld: lo afferma Confesercenti Toscana, secondo cui "i prossimi mesi rischiano di vedere aumentare drammaticamente il numero di cessazioni delle attività anche nella nostra regione".

Secondo il presidente dell'associazione, Nico Gronchi, è "indispensabile" che "la Regione Toscana si attivi, superando l'inerzia governativa, su tre direttive specifiche. Con un piano di sviluppo specifico per commercio, artigianato e servizi da inserire nei progetti del Recovery fund e nuovi interventi sulle garanzie attraverso i confidi. Poi con un grande piano di co-finanziamento a fondo perduto di almeno il 50%, sul modello del bando investimenti del 2020, specifico per negozi, alberghi, bar, ristoranti, artigiani, ambulanti. Ultimo, ma solo in ordine casuale, un intervento con progetti specifici per la rinascita delle città d'arte della nostra regione, realtà completamente trasformate dalla mancanza di turismo, sul modello del 'Piano per la rinascita delle città".

Fonte Ansa

Potrebbe interessarti anche: Covid-19, ecco il nuovo Dpcm: stop asporto dai bar dalle 18.00, solo in due da amici e parenti

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie  

Pubblicato il 14 gennaio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su