Dall'app Toscana salute ora si può scaricare il green pass

Basterà un click per avere a portata di telefono il qrcode diventato indispensabile per viaggiare, per partecipare ad eventi, per pranzare al chiuso in un ristorante o accedere a strutture e luoghi pubblici

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Dalla app “Toscana salute” si potrà adesso scaricare il green pass, fino ad oggi disponibile solo sulle piattaforme e le app del governo.  Lo annuncia il presidente della Toscana Eugenio Giani. “Siccome - commenta - la necessità di esibire il certificato digitale ed averlo velocemente a disposizione è sempre più frequente, abbiamo deciso di aggiungere alla app anche questa funzionalità, in modo da offrire un ulteriore servizio ai cittadini”.

Si arricchisce dunque l’applicazione per smartphone rinnovata e riprogettata pochi mesi fa e presentata lo scorso 2 luglio scorso. Basterà un click per avere a portata di telefono  il qrcode diventato indispensabile per viaggiare, per partecipare ad eventi, per pranzare al chiuso in un ristorante o accedere a strutture e luoghi pubblici.

Da luglio già 45mila nuovi utenti hanno scaricato la nuova app, apprezzata per laveste grafica, la velocità e l’offerta di servizi (oggi arrivati a ventiquattro). Il segno di un apprezzamento crescente. Utilizzarla è semplice e chi ha avuto difficoltà nell’utilizzo ha potuto comunque contare sull’assistenza  a distanza.

In tre mesi in oltre 205mila hanno aperto l’applicazione, tra i vari disponibili più di 451mila sono stati i libretti vaccinali scaricati e quasi 255mila gli attestati di avvenuta vaccinazione Covid, oltre 500mila i referti di esami effettuati nei laboratori pubblici toscani e più di 45mila le prenotazioni di prestazioni attivate con il nuovo tasto Cup.

Questi numeri - commenta ancora il presidente Giani - ci dicono che i cittadini stanno sempre più prendendo confidenza con il nuovo strumento e che la digitalizzazione e i servizi telematici possono rendere la vita più facile a tutti noi, facendoci risparmi tempo e chilometri”.

Chi non potesse utilizzare l’applicazione da telefono può comunque continuare ad usufruire dei Totem PuntoSi, presenti nelle sedi dei distretti delle Asl, e tutti i siti web dedicati alla sanità digitale, a cui si può accedere con lo Spid,  la chiave unica per l’accesso ai servizi pubblici, con la tessera sanitaria o con la carta di identità elettronica. I portali sono quelli da cui consultare il proprio fascicolo sanitario (http://fascicolosanitario.regione.toscana.it), prenotare una prestazione (https://prenota.sanita.toscana.it) o prelievi ed esami di laboratorio senza code (https://zerocode.sanita.toscana.it), ma anche rimanere in contatto  con gli specialisti e controllare la propria salute senza muoversi da casa attraverso televisite (https://televisita.sanita.toscana.it) o il borsellino elettronica per i celiaci (https://celiachia.sanita.toscana.it).

Potrebbe interessarti anche: 11 nuovi casi di coronavirus a Poggibonsi e 9 a Colle

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 12 settembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su