Lamm Lavorazioni Metalliche

Decathlon richiama il monopattino elettrico della marca Revoe

Rischio incidente per rottura dello sterzo

 RICHIAMO DECATHLON
  • Condividi questo articolo:
  • j

Decathlon lancia una grave allerta, con richiamo. Nel corso dei controlli di qualità e sicurezza, le squadre Revoe hanno rilevato su alcuni modelli del monopattino elettrico della marca REVOE un difetto sugli sterzi per cui sussiste il rischio di incidente per la rottura. In sostanza, in alcuni casi, lo sterzo può rompersi e rappresenta dunque un rischio di caduta durante l’utilizzo. Nel caso accada, il guidatore naturalmente perderebbe il controllo del monopattino. Il pericolo di incidenti è alto, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, e, trattandosi di un veicolo a due ruote, il rischio per la sicurezza delle persone è grave e non solo per chi viaggia sul monopattino. Perdendo il controllo, il veicolo potrebbe scagliarsi anche contro i pedoni. Se è stato effettuato l’acquisto tra l’01/06/2019 e il 17/08/2020, questa nota informativa riguardal’acquirente. Decathlon  e REVOE invitano il cliente a non usare più il monopattino elettrico e a riportarlo in un negozio Decathlon il prima possibile per la riparazione. Come sapere se il monopattino elettrico è interessato dal richiamo prodotto?

I prodotti interessanti sono:

1- Numero di serie: RVORR36751904 – Prodotto ad aprile 2019

2- Numero di serie: RVORR36751909 – Prodotto a settembre 2019

3- Numero di serie: RVORR36751911 – Prodotto a novembre 2019

La sostituzione del tubo dello sterzo sarà effettuata presso i laboratori Decathlon e richiederà da 7 a 15 giorni di tempo. Per ulteriori informazioni o approfondimenti in merito, potrà il cliente rivolgersi al punto vendita Decathlon più vicino o al Servizio Clienti. Potrà contattare l’azienda dal sito www.decathlon.it o telefonicamente al numero 0395979702 (numero a tariffazione ordinaria, il costo varia in funzione del suo piano tariffario). REVOE ringrazia per la comprensione e si scusa per il disagio. 

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: un nuovo caso a Gaiole in Chianti

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizia

Pubblicato il 14 settembre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su