Dialogo sulla poesia: a Poggibonsi Guido Mazzoni e Milo De Angelis

Coordinano l’incontro, che inaugura la rassegna "Gli stati parziali della poesia", Elisa Tozzetti e Dario Ceccherini. Ingresso gratuito

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Venerdì prossimo, 18 ottobre, si terrà alla Sala Set del Politeama di Poggibonsi l'incontro con gli scrittori Guido Mazzoni e Milo De Angelis, un dialogo per riflettere sulla poesia, sulla loro poesia, per leggerla. L’evento, che sarà coordinato da Elisa Tozzetti e Dario Ceccherini, inaugura la rassegna "Gli stati parziali della poesia", con l'obiettivo di dare luce ad esperienze significative della poesia contemporanea in Italia mettendo in dialogo coppie di autori che presentino affinità di visoni, linguaggi, sensibilità. L'appuntamento è alle ore 18.00.

L'iniziativa è organizzata dall'associazione culturale La Scintilla con il patrocinio del Comune di Poggibonsi, in collaborazione con l'associazione Amici di Romano Bilenchi e la rivista di poesia Formavera e con il sostegno di Urania Group.

La rassegna proseguirà nei mesi successivi con appuntamenti a Colle di Val d’Elsa e Poggibonsi.

Gli autori

Milo De Angelis (Milano 1951) ha esordito con Somiglianze (Guanda 1976), seguito da Millimetri (Einaudi 1983; Il Saggiatore 2013). I successivi Terra del viso (1985), Distante un padre (1989), Biografia sommaria (1999), Tema dell’addio (2005, premio Viareggio), Quell’andarsene nel buio dei cortili (2010), Incontri e agguati (2015) sono tutti editi da Mondadori, come il riassuntivo Poesie (2008).e soprattutto nel 2017 Tutte le poesie. È anche autore di un’opera narrativa, La corsa dei mantelli (Guanda 1979; Marcos y Marcos 2011), e della raccolta di saggi Poesia e destino (Cappelli 1982). Le sue interviste sono raccolte in La parola data, con DVD di Viviana Nicodemo (Mimesis 2017).

Guido Mazzoni è nato nel 1967. Da qualche anno vive a Roma. Ha scritto i libri di poesia La scomparsa del respiro dopo la caduta (in Poesia contemporanea. Terzo quaderno italiano, a cura di F. Buffoni, Guerini, 1992), I mondi (Donzelli, 2010),La pura superficie (Donzelli) con il quale ha ottenuto il Premio nazionale Elio Pagliarani edizione 2018 e il Premio Napoli edizione 2018. Molti i suoi saggi, tra i quali Forma e solitudine (Marcos y Marcos, 2002), Sulla poesia moderna (il Mulino, 2005), Teoria del romanzo (il Mulino, 2011), I destini generali (Laterza, 2015). È tra i fondatori del sito culturale «Le parole e le cose». Insegna letteratura all’Università di Siena.

Per informazioni: lascintilla.associazione@gmail.com

Pubblicato il 15 ottobre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su