Vivaio Il Roseto

Dog trekking: attraverso la via Francigena insieme agli amici a 4 zampe

Itinerari a piedi sulle Strade di Siena per una nuova esperienza di turismo slow

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il dog trekking rappresenta un modo alternativo di vivere la natura in compagnia del proprio amico a quattro zampe e allora perchè non intraprendere un cammino affascinante come la via Francigena con i nostri amici a 4 zampe. Il Comune di Siena lancia un nuova esperienza di turismo slow: il #dogtrekking.

Per tutti i pellegrini che vorranno intraprendere i percorsi della Francigena la possibilità di essere accompagnati dai propri cani alla scoperta di paesaggi, colline e sentieri del territorio senese. Un’esperienza innovativa messa a disposizione dall’amministrazione comunale attraverso il portale www.stradedisiena.it, in collaborazione con Vernice Progetti Culturali. Nella pagina del sito https://stradedisiena.it/via-francigena-a-quattro-zampe, sarà possibile conoscere i punti ufficiali di distribuzione delle credenziali canine, una sorta di passaporto disponibile gratuitamente per il viandante che vorrà attraversare la Francigena insieme al suo Fido.

“Camminare è certamente uno dei metodi migliori per conoscere il nostro territorio - spiega l’assessore al Turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli - poterlo fare insieme ai nostri fidati animali a 4 zampe è certamente un’esperienza unica. Molti gli itinerari a disposizione, consultabili sul sito delle Strade di Siena. Ci è piaciuta molto l’idea della credenziale canina da mettere a disposizione dei pellegrini, proprio come accade già da diversi anni per i viandanti del cammino di Santiago”.

La preparazione Fondamentale la preparazione fisica non solo del viandante ma anche dell’amico a 4 zampe. Un paio di mesi prima di iniziare il cammino è consigliato di portare il cane a fare lunghe passeggiate, a tappe crescenti, (al mattino presto e nel tardo pomeriggio ad es.), anche su terreni più sterrati in modo da far abituare piano piano l’animale. Importante effettuare una visita completa dal proprio veterinario di fiducia per verificare le condizioni di salute dell’animale (consigliamo ad es. di spulciare l’animale dentro (compresse antiparassitarie) e fuori (pipetta antipulci e zecche), controllare i certificati e i relativi vaccini da effettuare ed indossare un collare antizecche resistente all’acqua. Scegliere i mesi primaverili o comunque estivi ed evitare il mese di agosto (il più caldo) per intraprendere il cammino.

Zaino in spalla Fondamentale stare più leggeri possibile poiché, oltre al proprio, dovrà essere trasportato il necessario per il vostro amico a quattro zampe. Da portare la documentazione dell’animale (Passaporto canino - rilasciato dalla AUSL competente), certificato sanitario veterinario, tesserino di vaccinazione (indispensabile ad es. Vaccino antirabbia) e certificato di identificazione con microchip. Tra gli strumenti necessari pettorina e guinzaglio, impermeabile canino, un asciugamano ad asciugatura rapida, un tappetino (nel caso in cui il nostro animale domestico debba passare una notte all’aria aperta) borse e sacchi per escrementi, ed eventualmente un canicross (cintura legata alla pettorina del cane). Pasto: sono consigliabili circa 2 kg. di mangime in bustine ed una ciotola pieghevole in tessuto impermeabile, individuando poi lungo il cammino punti di ristoro adatti al vostro amico a quattro zampe. Cura dei cuscinetti e calzature adatte per il cane - portare creme specifiche per i cuscinetti e calzature per terreni asfaltati/impervi.

Consigli pratici durante il cammino Stare attenti a tratti pericolosi lungo il cammino, in alcune zone sarà possibile lasciare libero il vostro cane senza pericolo, mentre in alcuni tratti, in cui si passa sui bordi delle strade, sarà necessario tenerlo al guinzaglio e controllarlo. Stare attenti alle regole in aree e parchi protetti (per l’incolumità degli altri e dei vostri animali) e tenere sempre il cane al guinzaglio ove raccomandato. È essenziale avere abbastanza acqua per idratare il cane, in modo da evitare colpi di calore. Importante portare la propria bottiglia per riempire la sua ciotola, anche per controllare quanto beve. Portare alcuni oggetti affettivi del cucciolo (es una copertina o degli oggetti con cui gioca in casa) per aiutarlo a superare i momenti di stress. È essenziale mantenere idratati i cuscinetti dei vostri cani applicando la sera prima del riposo creme specifiche per proteggerli, massaggiandoli la sera prima di coricarsi. Importante anche indossare calzature per animali ogni volta che si attraversano tratti di pavimentazione (asfalto, calcestruzzo, ecc.). Prima di iniziare il cammino lungo la Via Francigena, è consigliabile contattare preventivamente le strutture #dogfriendly che ospitano i vostri amici a quattro zampe, per potervi organizzare al meglio.



Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: 34 anni dalla scomparsa di Stefano Lotti, il ricordo di mister Uliano Vettori

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 28 febbraio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su