Domenica 21 luglio alle Carline il Raduno della 23esima Brigata "Boscaglia"

La Brigata prese il nome dal suo primo glorioso caduto, Guido Radi, detto "Boscaglia", barbaramente torturato dai fascisti nel vano tentativo di fargli tradire i suoi compagni. Il distaccamento operava appunto sulle Carline, tra i comuni di Radicondoli e Montieri. In occasione della Festa della Liberazione abbiamo pubblicato la testimonianza originale scritta di Dero Panichi, partigiano di Casole d'Elsa, appartenuto anche lui alla Brigata Boscaglia e scomparso ormai nel 2006

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Domenica 21 luglio 2019 si svolgerà nel Parco delle Carline, nel Comune di Radicondoli, il Raduno dei Partigiani della 23^ Brigata Garibaldi "Guido Boscaglia", organizzato dalle Sezioni Anpi di Colle di Val d'Elsa e Radicondoli, in collaborazione con il Comitato Provinciale Anpi di Siena.

La Brigata prese il nome dal suo primo glorioso caduto, Guido Radi, detto "Boscaglia", barbaramente torturato dai fascisti nel vano tentativo di fargli tradire i suoi compagni. Il distaccamento operava appunto sulle Carline, tra i comuni di Radicondoli e Montieri.

In occasione della Festa della Liberazione abbiamo pubblicato la testimonianza originale scritta di Dero Panichi, partigiano di Casole d'Elsa, appartenuto anche lui alla Brigata Boscaglia e scomparso ormai nel 2006.

Il programma dell'iniziativa prevede alle ore 8.30 l'omaggio ai Partigiani caduti, presso i cippi a loro dedicati; alle ore 10.00 il ritrovo presso il "Capanno dei Partigiani", comando della Brigata; alle ore 10.30 i saluti delle Autorità e, a seguire, gli interventi dal pubblico. Concluderà la Presidente del Comitato Provinciale Anpi di Siena Silvia Folchi. 

Pubblicato il 18 luglio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su