Dopo 750 anni Colle ha di nuovo vinto la sua battaglia

A distanza di ben 750 anni possiamo dire che Colle ha di nuovo vinto la sua battaglia. Non quella delle armi, che venne combattuta allora, ma quella della coesione e dell'unità. Dopo una lunga campagna elettorale particolarmente accesa, che ha portato alla luce dissapori e divisioni, è stato bello vedere tanti colligiani (tra i figuranti ma non solo) darsi da fare per la propria città, mettendo da parte pregiudizi e criticità

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Si è tenuta sabato scorso l'attesissima rievocazione storica della Battaglia di Colle, organizzata da Valdelsa Eventi e realizzata da Casole Eventi. 

Il progetto, a cura di Federico Fornai, sotto la direzione artistica di Luciana Calamassi, in collaborazione con la Pro Loco di Colle di Val d'Elsa e con il patrocinio del Comune di Colle di Val d'Elsa e della Regione Toscana, aveva l'obiettivo di non proporre una semplice rappresentazione ma uno spettacolo, anzi, uno spettacolo nello spettacolo. Tante infatti le esibizioni che si sono tenute lungo i 15mila metri quadrati dell'area di Bacìo: la celebrazione in grande stile di un matrimonio, spaccati di vita quotidiana, l'investitura di un cavaliere, la battaglia e lo scontro, con la testa di Provenzano Salvani agitata come un vessillo per sancire la rivincita dei Guelfi sui Ghibellini. Il pubblico ha risposto con un bagno di folla.

A distanza di ben 750 anni possiamo dire che Colle ha di nuovo vinto la sua battaglia. Non quella delle armi, che venne combattuta allora, ma quella della coesione e dell'unità. Dopo una lunga campagna elettorale particolarmente accesa, che ha portato alla luce dissapori e divisioni, è stato bello vedere tanti colligiani (tra i figuranti ma non solo) darsi da fare per la propria città, mettendo da parte pregiudizi e criticità.

«Un evento molto partecipato e gradito dai cittadini che hanno risposto in maniera superiore alle attese - ha commentato il sindaco Alessandro Donati su Facebook -. Faccio i miei complimenti agli organizzatori per l'ottima riuscita dell'evento e per la scenografia spettacolare messa in campo che ha anche esaltato la bellezza del Parco di Bacìo. Ringrazio l'Amministrazione uscente per aver creduto ed investito nella rievocazione. Un ringraziamento particolare va a i tutti i volontari che con la loro preziosa opera hanno permesso tutto questo».

Pubblicato il 18 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento