Doppia iniziativa per il Giorno del Ricordo

Il 10 febbraio alle 11,30 deposizione della corona in via X febbraio mentre il 15 alle 17 incontro sul tema “Le diverse tragedie del confine orientale” con il professor Costantino Di Sante

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Due iniziative a Poggibonsi per celebrare il 10 febbraio, Giorno del Ricordo, istituito e riconosciuto dalla Repubblica “al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

La prima delle iniziative, come ogni anno, si svolgerà lunedì 10 febbraio. Alle 11,30  sarà deposta una corona di allora alla targa commemorativa posta nella omonima via, via X febbraio, strada dedicata proprio al ricordo delle vittime dei massacri delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata.

Il 15 febbraio alle 17 avrà luogo presso la sala set del teatro Politeama l’incontro di approfondimento storico sul tema “Le diverse tragedie del confine orientale” con il professor Costantino Di Sante, direttore dell’Istituto per la Storia della Resistenza di Ascoli Piceno. L’incontro è a cura della sezione locale dell’Anpi ed è realizzato in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza Senese dell’Età Contemporanea. Si svolge con il patrocinio del Comune nell’ambito delle iniziative di area promosse come ogni anni nell’ambito del protocollo d’intesa che riunisce tutte le amministrazioni dell’Alta Valdelsa in queste celebrazioni.

Il Giorno del Ricordo è stato istituito nel 2004 (Legge 92 del 30 Marzo).

Potrebbe interessarti anche: Incidente in Autopalio: l'appello di un nostro lettore

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 6 febbraio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su