Droga, beccati due ventenni per spaccio di eroina a Empoli

Durante alcuni servizi svolti nei giorni scorsi i Carabinieri avevano notato che alcuni tossicodipendenti si aggiravano alle spalle della stazione ferroviaria, dove si incontravano con ragazzi africani con il chiaro intento di acquistare stupefacenti. Ieri l'altro mattina quindi è stato predisposto un servizio per individuare e bloccare gli spacciatori. Alle ore 10.00 un cliente è stato notato mentre percorreva via IV novembre ed è stato pedinato dai militari mentre, sotto la pioggia battente, aspettava sul marciapiede

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

I carabinieri della Compagnia di Empoli hanno arrestato per “spaccio di stupefacenti” due nigeriani (F.O. 24enne e G.E. 23enne), entrambi gravati da precedenti specifici e senza fissa dimora.

Durante alcuni servizi svolti nei giorni scorsi i Carabinieri avevano notato che alcuni tossicodipendenti si aggiravano alle spalle della stazione ferroviaria dove si incontravano con ragazzi africani con il chiaro intento di acquistare stupefacenti. Ieri l'altro mattina quindi è stato predisposto un servizio per individuare e bloccare gli spacciatori.

Alle ore 10.00 un cliente è stato notato mentre percorreva via IV novembre ed è stato pedinato dai militari mentre, sotto la pioggia battente, aspettava sul marciapiede. Dopo pochi istanti, da una traversa sono spuntati due africani che poi si sono divisi e il cliente ha iniziato a camminare dietro uno dei due.

Alcuni militari quindi hanno pedinato il pusher e il cliente mentre altri hanno seguito l’altro soggetto. Una volta arrivato in via Buozzi lo spacciatore ha ceduto la droga al ragazzo sputandola, come spesso accade, dalla bocca e i due si sono divisi. Immediato il controllo dei carabinieri in via Fabiani e il rinvenimento di tre dosi (quasi 4 grammi) al tossicodipendente. Contestualmente altri militari hanno bloccato il pusher e richiesto l’intervento dell’unità cinofila antidroga che aspettava poco distante e che ha subito fiutato la traccia, scovato in una siepe un calzino contenente il resto della droga: 14 dosi di varie dimensioni per un totale di 18 grammi di eroina confezionata e pronta per essere spacciata.

Intanto altri Carabinieri avevano aspettato che il complice del pusher di via Buozzi uscisse dall’abitazione e, appena fuori, lo hanno bloccato per eseguire una perquisizione domiciliare. La droga ormai era tutta sulla piazza e nell’abitazione sono stati trovati “soltanto” gli strumenti per il confezionamento: bilancino, sostanza da taglio e pellicola per confezionare le dosi. I due, trovati in possesso anche di quasi 200 euro in contanti, sono stati quindi arrestati per spaccio di stupefacenti in concorso e stamattina saranno giudicati per direttissima presso il Tribunale di Firenze.

Pubblicato il 4 marzo 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su