Droga in Val d'Elsa: 6 giovani denunciati dai Carabinieri

Gli uomini dal capitano Danilo Ferella hanno svolto, nelle ultime ore, una intensa attività di repressione che ha portato ad individuare tre spacciatori che operavano tra i comuni di Poggibonsi e Colle di Val d’Elsa. Sono così finiti nei guai un cittadino albanese, S.A. classe 1996, da anni residente a Colle, un giovane italiano di Poggibonsi, A.S. classe 1992 ed un uomo di Siena, V.A. classe 1974, residente a Colle da numerosi anni

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prosegue senza sosta la campagna di repressione e prevenzione dei carabinieri di Siena, diretti dal Colonnello Giorgio Manca, finalizzata a colpire i soggetti che smerciano sostanza stupefacente tra i giovanissimi nella provincia. Gli uomini dal capitano Danilo Ferella hanno svolto, nelle ultime ore, una intensa attività di repressione che ha portato ad individuare tre spacciatori che operavano tra i comuni di Poggibonsi e Colle di Val d’Elsa. Sono così finiti nei guai un cittadino albanese, S.A. classe 1996, da anni residente a Colle, un giovane italiano di Poggibonsi, A.S. classe 1992 ed un uomo di Siena, V.A. classe 1974, residente a Colle da numerosi anni.

A.S. è stato sottoposto a controllo della circolazione e, alla richiesta degli operatori dei carabinieri di esibire i documenti di guida e circolazione, il giovane si è rifiutato dicendo di non averli al seguito. Quando i carabinieri hanno chiesto al giovane di aprire il porta oggetti della vettura per constatate la mancanza del libretto, questi si è rifiutato categoricamente ed ha quindi indotti i militari a procedere a perquisizione personale e veicolare.

Nel vano porta oggetti della vettura i carabinieri hanno così rinvenuto gr 1 di cocaina e grammi 20 circa di marijuana, oltre alla somma in contanti pari ad euro 600. Per il giovane è quindi scattata la denuncia alla Procura di Siena ed il sequestro della sostanza e del contante. Il secondo a finire nella rete dei carabinieri è stato il senese V.A., il quale è finito nei guai a causa di un tentato furto patito. L’uomo infatti, residente a Colle di val d’Elsa in un condominio, è stato vittima in nottata di un tentativo di furto presso la propria abitazione.

I militari dell’Arma erano intervenuti presso il condominio di Colle ove una famiglia aveva constato che ignoti avevano cercato di forzare la porta di casa ed avevano quindi richiesto l’intervento dei militari. Giunti presso il condominio, i carabinieri hanno proceduto ad effettuare una verifica presso tutte le abitazioni e, giunti all’appartamento di V.A., constatando che anche quella porta risultava forzata, hanno bussato per farsi aprire e parlare con il proprietario. Quando l’uomo ha aperto la porta di casa e si è visto i militari davanti, ha immediatamente richiuso la porta senza lasciare il tempo ai militari di poter spiegare il motivo della loro presenza.

Non senza difficoltà e dopo molta insistenza, minacciando di buttare già la porta, i carabinieri sono riusciti a farsi aprire la porta e, ovviamente, sospettando che l’uomo avesse qualcosa da nascondere, hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare che ha loro permesso di recuperare, nascosta nel bagno, una confezione con circa 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. L’uomo è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziarie e la sostanza è stata sequestrata. Anche il giovane albanese S.A. è stato deferito in stato di libertà alla Procura di Siena essendo stato trovato in possesso, presso la propria abitazione, di oltre 30 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish suddivisa in dosi ed 1 grammo di cocaina.

Il giovane, durante un controllo stradale nei pressi di una discoteca di Monteriggioni, è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di una dose di cocaina e circa 500 euro in contanti in banconote di diverso taglio. Visti i precedenti del giovane ed il materiale trovatogli in dosso, i militari della Benemerita hanno optato per procedere ad una perquisizione domiciliare che ha permesso di recuperare l’altra sostanza stupefacente suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato.

I controlli serrati dei carabinieri hanno poi permesso di segnalare alla Prefettura di Siena altri 3 giovani, T.E. classe 1997senese residente a Colle, S.G. poggibonsese classe 1997 e M.B. poggibonsese classe 1997, per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente. I tre giovani, fermati a bordo di una vettura di grossa cilindrata, sono stati trovati in possesso ognuno di 1 grammo di sostanza del tipo cocaina. Tutta la sostanza stupefacente è stata sequestrata ed i giovani sono stati segnalati per i provvedimenti prefettizi del caso.

Pubblicato il 27 febbraio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su