Due lavoratori in nero scoperti in un bar

La prevenzione ed il contrasto del lavoro nero ed irregolare, mediati attraverso l’attività di intelligence, l’analisi di rischio ed il controllo economico del territorio, caratterizzano una delle priorità della Finanza

 VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nei giorni appena trascorsi, nell’ambito di controlli mirati in tale settore strategico, all’interno di un bar sito nella Valdelsa senese, è stata riscontrata la presenza di due lavoratori nei cui confronti il proprietario dell’esercizio commerciale non aveva effettuato le preventive comunicazioni agli Enti preposti risultando, pertanto, completamente “a nero”. L’analisi di rischio, prontamente eseguita con scrupolosa meticolosità anche attraverso l’utilizzo delle banche dati in uso, ha evidenziato la completa irregolarità lavorativa, previdenziale ed assicurativa di entrambi i soggetti, posizioni tempestivamente comunicate al competente Ispettorato territoriale del Lavoro che valuterà l’irrogazione di pesanti sanzioni economiche nei confronti del datore di lavoro, dovendo quest’ultimo non soltanto regolarizzare l’intero periodo di “lavoro nero” già prestato, ma anche tenere assunti i lavoratori per un periodo minimo di tre mesi.

Contro lo sfruttamento di manodopera

La specifica azione del Comando Provinciale di Siena è volta ad individuare tutte quelle situazioni di sfruttamento di manodopera che, oltre a costituire un abuso in danno ai lavoratori, rappresentano una grave forma di concorrenza sleale nei confronti degli operatori economici rispettosi della legalità. L’attività delle Fiamme Gialle non si ferma qui: sono in corso ulteriori approfondimenti per individuare ulteriori fenomenologie della specie.

Potrebbe interessarti anche: Anziana donna scippata cade e muore: arrestata l'autrice del furto

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 21 gennaio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su