Vivaio Il Roseto

Empoli Città del Natale, una festa lunga due mesi

Dal 13 novembre al 16 gennaio la quarta edizione. Antonio Mazzeo: ''Rivedere il Natale a Empoli mi dà speranza''. Enrico Sostegni: ''La manifestazione porterà una grande boccata d'ossigeno a tutto il commercio''

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Empoli Città del Natale torna nei weekend dal 13 novembre 2021 al 16 gennaio 2022. La città vivrà il magico mondo del Natale, con una grande nevicata che imbiancherà tutta piazza Farinata degli Uberti, con il luna park e la pista sul ghiaccio, ma anche con il trenino turistico per le vie illuminate del centro, le proiezioni architettoniche, i mercatini di Natale. E simbolicamente sarà installato un albero in ogni frazione.

Un’iniziativa che segna il momento della ripartenza come sottolineato dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo: “È qualcosa di davvero stupendo, ho avuto l’opportunità di vederlo due anni fa. È un segnale di speranza e di ottimismo che al di là delle convinzioni religiose di ciascuno di noi ci permette di guardare davvero al futuro in maniera differente. Il Natale è questo, è la festa dei più piccoli. È il modo in cui noi vogliamo guardare con speranza e ottimismo al prossimo anno. Io vorrei solo ricordare lo scorso anno che cosa significava per tutti noi. Avevamo saputo che stavano per arrivare i vaccini, però non c’erano ancora. Non c’erano la possibilità e la speranza di tornare a rivivere insieme, di poterci guardare negli occhi. Quella socialità che tanto ci è mancata”.

“Rivedere il Natale a Empoli - ha aggiunto il presidente dell’Assemblea legislativa - mi dà la speranza che questa socialità possa continuare ad esserci. E se questo avviene è grazie soprattutto alla vaccinazione a cui tante cittadine e tanti cittadini toscani hanno dato la propria disponibilità. Voglio ringraziare il presidente Enrico Sostegni sia per aver voluto questa presentazione, ma anche per il lavoro importante che svolge come presidente della commissione Sanità. Voglio ringraziare poi il Comune di Empoli per averci creduto. Non è semplice e scontato vedere quelle vie, quelle piazze, piene di persone, da un lato ci dà speranza e ottimismo, dall’altro, e mandiamo un messaggio alle cittadine e ai cittadini toscani, vi invitiamo a partecipare perché tutto avverrà in sicurezza. Sarà possibile godersi Empoli con la voglia di tornare a guardare con speranza e ottimismo al futuro”.

“Ringrazio il presidente Antonio Mazzeo che ha accolto la richiesta del Comune di Empoli di organizzare qui la conferenza stampa del Natale che è ormai alla sua quarta edizione. E' un Natale giovane, ma che è cresciuto tantissimo se consideriamo che lo scorso anno è stato sostanzialmente bloccato dalla pandemia. È un’esperienza che ha raggiunto gli obiettivi sperati che sono quelli di rivitalizzare tutto il centro e di fare un evento importantissimo per il commercio ad Empoli. Ma andando oltre sta diventando anche un’attrazione che porta gente con pacchetti turistici venduti fuori dalla Regione. Siamo contenti che quest’anno finalmente si possa riprendere in presenza con le attenzioni dovute all’emergenza pandemica che ricordiamoci non è ancora superata. Empoli Città del Natale potrà portare una grande boccata d’ossigeno a tutto il commercio e rilanciare di nuovo l’immagine della Toscana un po’ in tutto il Paese”. Le parole del consigliere regionale Enrico Sostegni.

Antonio Ponzo Pellegrini è l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Empoli: “L’anno scorso abbiamo fatto un Natale in tono minore per dargli continuità e fiducia, ma quest’anno torniamo ai livelli dell’edizione del 2019, che per noi era stata un’edizione di grande successo. Con una crescita del 35% del fatturato, rispetto al 2018. Quest’anno per venire incontro alle necessità del commercio, allunghiamo il periodo aggiungendo due fine settimana in più. Nel 2019 ci furono 600mila presenze e per questa edizione ce ne aspettiamo almeno 100mila in più, con una spesa a persona di circa 30 euro. Vorrei sottolineare che tutte le associazioni di categoria hanno fatto squadra per la realizzazione di questo evento, con loro le aziende più importanti del nostro territorio. Ci candidiamo a essere la Salerno della Toscana e abbiamo anche deciso di allargare il perimetro dell’evento portando la Festa nelle frazioni”.

Molto soddisfatta l’assessore alla Cultura e turismo di Empoli Giulia Terreni: “Come amministrazione siamo davvero contenti di tornare a ospitare nella nostra città il Natale a cui parteciperanno tanti cittadini non soltanto della nostra città, ma anche di tutta la Toscana. Questo è un progetto che coinvolge non soltanto il commercio, ma anche la cultura e il turismo. Noi facciamo parte di quello che è l’ambito dell’Empolese Valdelsa e la nostra Regione in questi mesi ha lavorato moltissimo per la promozione turistica. Empoli non è una meta conosciuta per il turismo, ma ci sono tante prenotazioni e sono previste tante visite di cittadini non soltanto toscani. Le iniziative culturali saranno tante e si alterneranno in varie settimane da novembre fino a gennaio. Vi aspettiamo tutti a Empoli la città del Natale”.

“Per tutto il commercio è il Natale della ripartenza e l’evento è organizzato con l’amministrazione comunale e le associazioni di categoria in totalmente sicurezza. Stiamo lavorando soprattutto con due realtà, Enegan e Save the Planet, per creare un evento ecosostenibile a impatto zero. E siamo pronti ad accogliere tutti dal 13 novembre. La risposta dei turisti è forte anche fuori dalla Regione, tantissimi tour operator ci stanno contattando per organizzare comitive per venire ad Empoli”, ha detto Eros Condelli presidente di Confesercenti Empoli.

Potrebbe interessarti anche: Discutono e si lanciano bottiglie di vetro, licenza sospesa al locale per 10 giorni

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 novembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su