Empoli, i commercianti donano libri alla biblioteca

«Regalare un libro alla biblioteca pubblica – spiega l’assessore Eleonora Caponi - vuol dire regalare un libro a se stessi, a un proprio caro, a un amico, insomma a tutta la Città. Ogni singolo scaffale della ‘Fucini’ diventa così parte della collezione privata di ogni cittadino. Ringraziamo i cittadini che hanno già donato e siamo particolarmente felici che anche i commercianti abbiano voluto contribuire fattivamente»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

I commercianti donano un libro alla biblioteca comunale "Renato Fucini". Confesercenti e Associazione Centro Storico, insieme a un gruppo di commercianti e ambulanti ha voluto partecipare alla campagna di crowdfunding in favore della biblioteca empolese.

Si intitola “Fatti un regalo: dona un libro alla tua biblioteca” l’iniziativa che avendo un buon successo grazie all’interessamento di semplici cittadini e che vedrà nei prossimi giorni altre donazioni importanti.

Questa mattina, lunedì 6 marzo, l’assessore alla cultura del Comune di Empoli Eleonora Caponi e il direttore della biblioteca Carlo Ghilli hanno accolto le donazioni arrivate da parte di Confesercenti e Associazione Centro Storico Empoli, e di questi negozi Bar Vittoria, Bar Boccaccio, Vinegar American Bar, Nigi Abbigliamento, Idee in testa, Biba Calzature, FidoPet, Temy Calzature, Elio Sport, Giocheria e gli ambulanti del Mercato Settimanale di Empoli Luca Taddeini e Paolo Maestrelli. Erano presenti per Confesercenti Lapo Cantini, Marco Carpignani e Enzo Nigi, per l’ass. Centro Storico Nicola Nardini.

L’assessore - «Regalare un libro alla biblioteca pubblica – spiega l’assessore Eleonora Caponi - vuol dire regalare un libro a se stessi, a un proprio caro, a un amico, insomma a tutta la Città. Ogni singolo scaffale della ‘Fucini’ diventa così parte della collezione privata di ogni cittadino. Ringraziamo i cittadini che hanno già donato e siamo particolarmente felici che anche i commercianti abbiano voluto contribuire fattivamente».

Ecco i titoli donati dai negozianti empolesi insieme a Confesercenti e Associazione Centro Storico Empoli:

- Laura Pigozzi, Mio figlio mi adora. Figli in ostaggio e genitori modello. Nottetempo, 2016
- Simona Sparaco, Sono cose da grandi. Einaudi, 2017
- Evita Greco, Il rumore delle cose che iniziano. Rizzoli, 2016
- Adonis, La foresta dell’amore in noi. Guanda, 2017
- John Banville, La chitarra blu. Guanda, 2017
- Gianni Biondillo, Come sugli alberi le foglie. Guanda, 2016
- Emily Dickinson, Il cuore in libertà. Salani, 2017
- Endo Shusaku, Silenzio. Corbaccio, 2017
- Donatella Di Cesare, Tortura. Bollati Boringhieri, 2016
- Ashley Hay, La biblioteca sull'oceano. Sperling & Kupfer, 2017 

Come funziona - La biblioteca ha messo on line sul proprio sito ((http://www.biblioteca.comune.empoli.fi.it/index.php/blog/item/2119-fatti-un-regalo) una lista di libri, libri utili per incrementare la collezione, dalla quale i cittadini possono scegliere quello che maggiormente incontra i loro gusti o rappresenta le loro idee. La lista di titoli viene aggiornata periodicamente per evitare doppioni e comprende titoli appena usciti dalle case editrici.

Il libro, o i libri, scelti potranno essere acquistati in libreria o online.
La consegna potrà essere effettuata personalmente dal cittadino oppure tramite corriere (se acquistato online). Il cittadino potrà anche lasciare i titoli donati in una libreria empolese, in questo caso sarà la biblioteca ad occuparsi del ritiro.

Il nominativo del cittadino donatore sarà trascritto all’interno del libro donato tramite l’apposizione di un timbro identificativo della campagna e inserito nell’elenco dei donatori.

Pubblicato il 6 marzo 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su