Diba '70 shop San Gimignano

Empoli, imbrattata la nuova piazza XXIV Luglio. Dura reazione del sindaco Barnini

«L’atto vandalico compiuto in piazza XXIV Luglio è un gesto inqualificabile. La Città di Empoli non si riconosce in questi comportamenti che purtroppo danneggiano e deturpano tante altre aree del nostro paese: giardini, giochi per bambini, muri e altre piazze». È il commento del sindaco di Empoli, Brenda Barnini, alla scritta con cui ignoti hanno imbrattato la pavimentazione dell’area

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

«L’atto vandalico compiuto in piazza XXIV Luglio è un gesto inqualificabile, che l’amministrazione comunale condanna in modo fermo e deciso. Aver imbrattato la pavimentazione frutto della recente riqualificazione realizzata grazie a denaro pubblico e a risorse della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze racconta un’inciviltà e un’assenza di rispetto per i beni pubblici che la nostra comunità ha il dovere di isolare. La Città di Empoli non si riconosce in questi comportamenti che purtroppo danneggiano e deturpano tante altre aree del nostro paese: giardini, giochi per bambini, muri e altre piazze». È il commento del sindaco di Empoli, Brenda Barnini, alla scritta con cui ignoti hanno imbrattato la pavimentazione dell’area.

Non è la prima volta che si verifica un episodio del genere in Val d'Elsa. A maggio 2016 anche a Casole d'Elsa un "romantico d'altri tempi" aveva pensato bene di dichiarare i propri sentimenti all'amata imbrattando l'anfiteatro del paese, da sempre cornice di spettacoli ed eventi (Leggi: Casole d'Elsa, all'anfiteatro una dichiarazione d'amore... o d'orrore?).

«Sono stupita dalla facilità con cui in questa città viene vandalizzato il patrimonio urbano – aggiunge il sindaco di Empoli –. Un comportamento tanto più odioso se ad essere presa di mira è una piazza che solo pochi giorni fa è stata sottratta al degrado e restituita ai cittadini anche grazie all’opera di alcuni studenti. Come cittadina prima ancora che come sindaco mi sento offesa da questa forma di inciviltà, per la quale è intenzione del Comune mettere in campo tutte le possibili forme di contrasto». Sono in corso verifiche da parte della polizia municipale delle immagini fornite dalle telecamere di videosorveglianza, presenti nella piazza, per cercare di risalire ai responsabili.

Pubblicato il 9 gennaio 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su