Epifania, al Teatro del Popolo spettacolo gratuito per i bambini

Giovedì 6 gennaio (dalle 16.30) andrà in scena lo spettacolo ''Giac e il Natale dimenticato''. Al termine la visita della Befana

 CASTELFIORENTINO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Chi l’ha detto che la Befana viene solo di notte? A Castelfiorentino forse arriverà anche di giorno, per allietare con la sua presenza i bambini che parteciperanno allo spettacolo “Giac e il Natale dimenticato”, in programma giovedì 6 gennaio (ore 16.30) al Teatro del Popolo di Castelfiorentino. Lo spettacolo, che è completamente gratuito, viene proposto da Officine T.o.k. e narra la storia di Giac, un  bambino che ama camminare e pensare. Nel paese di Giac tutti si sono dimenticati del Natale, compreso lui! Ma il protagonista sente che qualcosa non va:  inizia quindi ad indagare. Durante la sua ricerca incontra tanti personaggi che lo aiutano a comporre il puzzle che tutte le notti affolla i suoi sogni. Una favola che ci racconta, attraverso parole e colori, che “per non dimenticare le cose belle, basta chiamarle per nome”. 

Al termine dello spettacolo, per la gioia di tutti i bambini, farà la sua apparizione la Befana. Lo spettacolo, che si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anticovid in vigore,  è organizzato dal Comune di Castelfiorentino e dalla Fondazione Teatro del Popolo in collaborazione con Giallo Mare Minimal Teatro, Officine T.o.k, Amici di Castello, Prociv Arci, Avis, Aido, Misericordia, Fratres, Auser, CCN Tre Piazze, Avo, Senza Barriere e la sezione soci Coop di Castelfiorentino (Unicoop Firenze). La partecipazione allo spettacolo richiede il Green Pass rafforzato, l’uso dei dispositivi di protezione (mascherina FFP2) e la prenotazione. Per prenotazioni: Teatro del Popolo (martedì e giovedì 17-19, sabato 9.30-12.30/16.30-19.00 tel. 0571.633482, info@teatrocastelfiorentino.it); Prociv Arci 328.1413869; AVIS tutte le mattine dalle 9.00 alle 12.30.

Potrebbe interessarti anche: Fioriscono piccole Betlemme tra le colline del Chianti

 Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 3 gennaio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su