Vivaio Il Roseto

Essere consulente assicurativo nell'Healthcare

Partiamo da un’evidenza: gli italiani spendono circa 40 miliardi per tutelare la propria salute

 HEALTHCARE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Partiamo da un’evidenza: gli italiani spendono circa 40 miliardi per tutelare la propria salute. In Italia, è presente un sistema di garanzia tra i più avanzati al mondo: così, il ruolo che assumono oggi le assicurazioni potrebbe non essere lo stesso che avranno in futuro.

Di questo tratta l’intervista a Davide Passero, Amministratore Delegato di Alleanza Assicurazioni, all’Healthcare Talk “Sanità pubblica e privata: come ripartire” organizzato da RCS Academy e Corriere della Sera.

Per vedere l’intervista completa guarda il video qui sotto.

In questo articolo parleremo di:

I dati della sanità pubblica e privata in Italia

Il ruolo del consulente assicurativo come «partner di vita» delle persone

Lo scenario futuro della consulenza assicurativa e del servizio nazionale

Chi è il consulente assicurativo e quali sono le mansioni che svolge? Scopri di più su questa nuova professione nel nostro report gratuito! 

Sanità pubblica e sanità privata: i dati di contesto

Il ruolo del consulente assicurativo oggi è quello che vedremo in futuro?

Il tema è rilevante: la spesa sanitaria pubblica ammonta a 130 miliardi di euro. È un valore molto alto dedicato al sostentamento di uno dei migliori sistemi di sanità pubblica occidentale. Per noi italiani si tratta di un dato da valorizzare: le istituzioni stanno già proponendo in questa direzione degli avanzamenti nel PNNR.

Al contempo è presente anche una componente di spesa privata in forte crescita, che si pone in sinergia al Servizio Sanitario Nazionale.

Di fatto, i 130 miliardi di spesa pubblica tenderanno ad aumentare, ma si tratta di una cifra cosiddetta “Ouf of the pocket”: sono pagati dai cittadini attraverso la tassazione. Di questa cifra, però, solo il 10% del totale è coperto dalle polizze sanitarie.

In Italia, quindi, c’è una sottoassicurazione: la spesa sul PIL per polizze sanitarie è intorno all’1%, un terzo della Spagna e della Germania. Se chi deve accedere alla sanità privata deve sostenere un esborso economico personale, allora il tema dell’accessibilità diventa fondamentale.

Consulente Assicurativo Healthcare

Il consulente assicurativo come «partner di vita» delle persone

Il sistema misto non è ad oggi totalmente efficiente. Le compagnie assicurative, come Alleanza Assicurazioni e Gruppo Generali, stanno cercando di essere dei «partner di vita». La prospettiva non è solo di risarcire ma affiancare per un investimento a lungo termine sulla salute delle famiglie. Corretto?

Si, i paradigmi stanno cambiando in una duplice direzione.

La prima è il tema dell’accessibilità, la quale ha in sé due risvolti.

Economico: sostenere il carico della spesa. Non sempre le persone hanno le disponibilità per farlo e devono chiedere prestiti ad amici e parenti o finanzieri.

Cognitiva: scegliere dove farsi curare e capire quale strada intraprendere.

La seconda è il ruolo del consulente assicurativo.

Il ruolo del consulente assicurativo è quello di garantire un’accessibilità capace di coprire l’aspetto economico, senza esborsi propri del singolo cittadino grazie alle convenzioni, coniugata con il suggerimento di una struttura sanitaria, così da minimizzare la barriera cognitiva.

Soprattutto in tema sanitario le persone sono in difficoltà e non sempre individuano la strada migliore. La funzione di una struttura professionale è anche quella di selezionare i dati per aiutare le persone a scegliere?

L’80% della popolazione, oggi, mette al primo posto la salute in termini di priorità del proprio futuro.

Le ricerche dicono che il cittadino ha una barriera cognitiva molto forte e vorrebbe avere un punto di riferimento unico per sapersi orientare e capire a quale struttura affidarsi. I centri d’eccellenza in Italia sono molteplici, ma ognuno è specializzato in diversi ambiti. Stiamo parlando di spese di diagnostica ad alto livello che costano migliaia o decine di migliaia di euro: per un cittadino è un vantaggio avervi accesso senza esborso economico.

Quella del consulente assicurativo in tema sanitario è un’assistenza psicologica concreta che permette al cittadino di superare un’ulteriore ansia - la valutazione e scelta della struttura - che si andrebbe ad aggiungere a quella già preesistente dettata dalla malattia.

Healthcare consulente assicurativo

Consulenza assicurativa e servizio nazionale: lo scenario futuro

La spesa del servizio pubblico è ingente: si tratta di un valore tutelato dalla Costituzione. Il principio per cui lo Stato debba garantire tutto è però destinata a ridursi. L’idea di una funzione privata che si pone all’interno della tutela statale sarà il futuro?

È una prospettiva da costruire anche favorendo la consapevolezza della popolazione. L’importanza della prevenzione e del suo tempismo è fondamentale. Il sistema statale non potrà garantire a tutti, per sempre, gli stessi livelli di assistenza sanitaria: chi avrà le disponibilità economiche potrà integrare il servizio nazionale con interventi di spesa privata.

Il ruolo del fisco è molto importante perché potrebbe agevolare scelte di questo tipo. Si potrebbe immaginare un bonus per la salute?

Sì, la leva fiscale ha una funzione segnaletica e di indirizzo. Oggi in Italia c’è una deducibilità fiscale per le polizze sugli infortuni, ma non è così per quelle sanitarie. Ci sono forti incentivi anche per la previdenza integrativa, ma sono poco sfruttati.

Il tema della fiscalità indirizza, ma è necessaria una presa di coscienza collettiva: i sistemi nazionali sono destinati a cambiare. Bisogna quindi essere promotori del cambiamento: è un compito delle istituzioni pubbliche e di tutto il sistema della sanità.

Noi di Alleanza stiamo portando avanti questo cambiamento, ponendoci accanto alle famiglie per aiutarle a progettare il loro futuro. Il consulente assicurativo è quindi un vero e proprio partner per le famiglie italiane. Vogliamo essere gli Alleati per la Vita dei nostri Clienti, un ponte tra presente e futuro.

Sei interessato a questa professione? Ogni giorno cerchiamo nuovi talenti per ingrandire la nostra famiglia! Mandaci il tuo curriculum!

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Le offerte di lavoro nel Chianti fiorentino aggiornate al 7 maggio 2022

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 13 maggio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su