''Fai una donazione per la solidarietà alimentare''

L'iniziativa per affiancare le risorse del Governo destinate ai buoni spesa in questa fase di emergenza determinata dal coronavirus

 RADICONDOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Fai una donazione, aiutaci a sostenere con il tuo contributo libero chi si trova ora in condizioni di bisogno ed ha difficoltà per fare la spesa. Il tuo contributo è prezioso”.

E’ l’appello che l’amministrazione comunale di Radicondoli rivolge a tutta la cittadinanza. “Facciamo un invito alla comunità per raccogliere fondi destinati alla solidarietà alimentare in modo tale da affiancare le risorse fornite dal Governo in questa fase di emergenza determinata dal coronavirus – fa notare il sindaco Francesco Guarguaglini – E’ un aiuto in più che vogliamo destinare alle famiglie in difficoltà. Il contributo di ognuno è prezioso. La forza di questa comunità, la sua resilienza, si dimostra anche in questa occasione”.

Tutti gli aiuti si trasformeranno in buoni spesa spendibili solo presso i negozi alimentari e la farmacia di Radicondoli, nonché nel nuovo negozio aperto a Belforte proprio il 4 aprile. L’erogazione delle risorse decise dal Governo è legata alle somme a disposizione dei singoli Comuni (per Radicondoli 5858,04 euro), la gestione segue criteri e modalità uniformi in tutta la Valdelsa ed è curata dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa. Sul sito della Fondazione ci sono tutte le informazioni per fare domanda.

Per aderire all’iniziativa di solidarietà alimentare è possibile fare un bonifico intestato a FTSA  Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa indicando come causale «Radicondoli - erogazione liberale per EmergenzaCovid-19 art. 66 D.L. 18/2020»  sul conto corrente IBAN IT 37 D 01030 71940 000003535532. Per le erogazioni liberali destinate all’emergenza Covid – 19 spetta una detrazione d’imposta del 30%.

Potrebbe interessarti anche: I Carabinieri forestali scoprono abusi edilizi, trasformazione del bosco e smaltimento illecito di carcasse di ovini

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 5 maggio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su