Fermate: a Colle di Val d'Elsa Paolo Maccari presenta il nuovo libro di poesie

L'iniziativa, organizzata dagli Amici di Romano Bilenchi con il patrocinio del Comune di Colle di Val d'Elsa, fa parte della rassegna di incontri e presentazioni che l'Associazione propone ogni anno

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

"Potente, pulito, tagliente: nulla qui è lasciato alla patetica indulgenza di sé e degli altri". E' stato definito così in un articolo Fermate (Elliot 2017), il libro di poesie di Paolo Maccari che sarà presentato domani, venerdì 22 dicembre, a Colle di Val d'Elsa. L'appuntamento è alle sale del Fondo Bilenchi del Museo San Pietro alle ore 16.45. A dialogare con l'autore sarà Stefano Carrai, professore dell'Università degli Studi di Siena e anche lui poeta, vincitore del Premio Viareggio per la poesia 2017.

L'iniziativa, organizzata dagli Amici di Romano Bilenchi con il patrocinio del Comune di Colle di Val d'Elsa, fa parte della rassegna di incontri e presentazioni che l'Associazione propone ogni anno volte alla diffusione e all'esplorazione della poesia e della cultura letteraria contemporanea.

L'autore

Paolo Maccari, nato a Colle di Val d’Elsa nel 1975, è poeta e critico letterario. Nel 2000 ha pubblicato, con prefazione di Luigi Baldacci, la raccolta di versi Ospiti (Manni), nel 2006 la plaquette Mondanità (L'obliquo), poi confluita nel volume Fuoco amico (Passigli). Ha introdotto e curato diverse opere di autori otto-novecenteschi; è autore di un’ampia monografia su Bartolo Cattafi: Spalle al muro (2003) e di un libro su Dino Campana, Il poeta sotto esame (2012). Collabora, con saggi e articoli militanti, a quotidiani e  periodici specializzati.

Pubblicato il 21 dicembre 2017

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su