Bisniflex Poggibonsi showroom

Ferraris-Brunelleschi, digitalizzazione che avanza

L'istituto continua a fornire materiale digitale sempre più all'avanguardia ai propri studenti

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Continua ad aggiornarsi per restare al passo con i tempi l’Istituto Ferraris-Brunelleschi di Empoli. Un percorso di innovazione che va ormai avanti dal post pandemia covid e che continua imperterrito a portare grandi innovazioni all’interno della scuola.

Oltre ad essere sempre attenti in modo esemplare alle norme anti covid, l’istituto continua a fornire materiale digitale sempre più all’avanguardia ai propri studenti, ne è un esempio il freschissimo arrivo nelle aule scolastiche dei monitor da 65” 4K con tecnologia Android e processore Quad-Core ARM Cortex A73. Questa nuova tipologia permette a studenti ed insegnanti di scrivere in modo rapido e preciso, sia con l’uso di una penna apposita che semplicemente con le proprie dita. Ogni monitor si ricollega al Play Store ufficiale di Google e permette di scaricare una serie di strumenti utili a rendere le lezioni più interattive e coinvolgenti. Per i professori certamente aiuta avere un monitor di questa caratura a propria disposizione, sia per la facilità con cui può essere maneggiato che per l’ottimizzazione del lavoro che esso comporta, è possibile infatti poter caricare nella memoria della lavagna interattiva un lavoro in classe preparato preventivamente, oppure riaprire e continuare a svolgere un’esercitazione lasciata in sospeso nelle lezioni precedenti. Un’altra funzione importante sta nel poter creare dei collegamenti con altri dispositivi, così che dal pannello centrale si possa gestire del materiale didattico in tutta autonomia e libertà, modalità che permette anche agli studenti di collegarsi tramite i loro cellulari con la lavagna elettronica attraverso applicazioni scaricabili.

Oltre ad essere all’avanguardia, questi dispositivi digitali sono alla portata di tutti, essendo semplici ed intuitivi da usare. Adesso sarà quindi possibile salvare le proprie lezioni e modificarle senza dover cancellare e ripartire da zero come si faceva con le classiche lavagne di un tempo. L’Istituto Ferraris-Brunelleschi ha versato ben 96.000 euro per dotare le aule di questa tecnologia, investimento che si va ad unire a quello dell’impianto di sanificazione anti covid installato nei mesi precedenti, fatti che sottolineano l’attenzione da parte della preside Grazia Mazzoni e di tutto il personale alla salute e al benestare dei propri ragazzi.

Andrea Belli

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Poggibonsi, riaperta la scuola media di Staggia

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 24 novembre 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su