Festa Medievale di Monteriggioni, presentata la 29esima edizione

Tema di quest'anno "La donna al tempo di Dante: quella che 'mparadisa la mia mente", la linea alle rievocazioni storiche durante tutti giorni di festa

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Torna la Festa medievale di Monteriggioni con la sua XXIX edizione. Per due weekend lunghi, dal 4 al 7 luglio e dal 12 al 14 luglio, la cittadina del senese diventa la consueta meta d'obbligo per il turismo nazionale e internazionale grazie a quella che ormai è riconosciuta come una fra le più importanti e longeve manifestazioni del nostro Paese.

«Ci sono alcuni elementi simbolici nel racconto della Toscana, direi dei luoghi simbolici – ha detto l'assessore al turismo Stefano Ciuoffo durante la conferenza stampa di presentazione alla quale hanno partecipato il sindaco di Montiriggioni, Andrea Frosini, l'assessore alla cultura Marco Valenti e il direttore artistico della festa Eraldo Ammannati - e qualcosa che immediatamente dà la percezione di chi siamo nel momento in cui cerchiamo di raccontare la Toscana al mondo: fra questi elementi simbolici sicuramente c'è Monteriggioni che, con la sua corona di mura sulla collina, è una sintesi di questo racconto e di quella Toscana ricca, attenta che cura il territorio che ha attenzione al paesaggio, che ha orgoglio della propria storia, che mantiene la propria identità e che di tutto riesce a fare un elemento non solo di promozione turistica in termini economici ma anche un elemento identitario di valore. Noi siamo quella s toria, quel luogo e quella comunità. E' quella parte di Toscana che racconta il particolare ma al tempo stesso evoca un messaggio complessivo della nostra regione portato avanti da buoni amministratori, buone tradizioni, esperienze che si consolidano una dopo l'altra e che ci dicono che il territorio è in buone mani, nelle mani di una comunità competente che traccia con continuità un operato di cui andare orgogliosi».

Tema di quest'anno, "La donna al tempo di Dante: quella che 'mparadisa la mia mente" che, come è consueto, darà la linea alle rievocazioni storiche durante tutti giorni di festa, alla ricostruzione di un matrimonio al tempo di Dante e alla presenza di tanti gruppi storici delle città amiche. Si inizia il 4 luglio con il banchetto medievale, evento che si svolgerà al Castello, in una delle più suggestive piazze d'Italia, e che ripercorrerà la storia del Castello attraverso le antiche pietanze. Una serata spensierata nella quale non mancheranno le sorprese.

Clicca qui per vedere il programma completo

Pubblicato il 27 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su