FIGC, Sì al Siena in serie D

La conferma è arrivata oggi 20 agosto tramite lettera ufficiale

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Via libera alla serie D. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha accettato la richiesta del sindaco Luigi De Mossi di iscrivere la nuova società di calcio del Siena al campionato Nazionale Dilettanti (serie D). La conferma è arrivata oggi 20 agosto tramite lettera ufficiale. 

Contestualmente la Federazione giuoco calcio ha reso noto i criteri richiesti per l'ammissione alla stagione 2020-2021, che dovranno essere registrati entro le ore 15 del 26 agosto 2020: richiesta di ammissione della società al Campionato anche in adempimento delle prescrizioni previste dal Comitato regionale Toscana LND per l'iscrizione al campionato; dichiarazione del rappresentante legale della società con la quale si attesta che la società non abbia soci e/o amministratori che abbiano ricoperto, negli ultimi cinque anni, il ruolo di socio, di amministratore, e/o di dirigente con poteri di rappresentanza nell'ambito federale in società destinatarie di provvedimenti di esclusione dal campionato di competenza o di revoca dell'affiliazione dalla Figc; se non ancora affiliata, istanza di affiliazione alla Figc che andrà depositata presso il Comitato Regionale; business plan, attestante la sussistenza dei requisiti organizzativi, patrimoniali e finanziari per partecipare al Campionato ed un piano triennale delle attività; dichiarazione di impegno ad osservare tutte le prescrizioni per l'iscrizione al Campionato; la richiesta di ammissione dovrà essere accompagnata dal deposito presso la Figc di un assegno circolare non trasferibile, di euro 400mila a titolo di contributo. 

Tutta la documentazione dovrà essere accompagnata da una lettera del Sindaco in cui accredita la nuova società evidenziando il gradimento della amministrazione comunale sul presupposto, tra l'altro, della solidità economico-finanziaria della compagine societaria e della serietà del progetto sportivo.

Nel frattempo è giunto l'interessamento di sette cordate di imprenditori che sarebbero disposti a rifondare la società bianconera dopo la decadenza dalla affiliazione alla serie C della Robur Siena. 

Luigi De Mossi, come anticipato a una delegazione di tifosi accolti in Palazzo Comunale, ha posto sei condizioni per selezionare le manifestazioni d'interesse: chi si presenterà al tavolo del sindaco dovrà farlo con l'assegno circolare intestato alla Figc così come previsto dalla Federazione a titolo di contributo; un progetto sportivo che sia almeno quadriennale; attestazione di solidità patrimoniale e trasparenza delle risorse certificata da un Istituto di credito iscritto all'Albo delle Banche; garanzie di assunzione, per il massimo livello occupazionale, dei dipendenti della vecchia società Robur Siena; garanzie di prosecuzione dell'attuale settore giovanile; garanzie di prosecuzione dell'attuale settore femminile per tutta la durata del progetto. Il Comune richiede agli interessati di “agire celermente in quanto i tempi di iscrizione incombono”.

Potrebbe interessarti anche: Concerto nell'ambito del 'Chigiana International Festival' alla Basilica di San Lucchese

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

 

Pubblicato il 20 agosto 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su