Fine settimana “Sotto il segno dei Taviani”

Dopo il gran debutto di giovedì la rassegna cinematografica “Sotto il segno dei Taviani” propone il primo fine settimana di proiezioni. L’appuntamento è sempre a Montaione, al cinema teatro “Scipione Ammirato”, in piazza Gramsci

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

All’ingresso è stata allestita anche una mostra documentaria con foto, manifesti e materiali vari. Sabato 26 settembre, alle ore 21,15, è in programma Il sole anche di notte, del 1990, con Charlotte Gainsbourg, Julian Sands, Margarita Lozano, Massimo Bonetti, Nastassja Kinski, Pamela Villoresi e Rüdiger Vogler.

Il film è ambientato nell’Italia meridionale di fine Settecento. Sergio Giuramondo, il nobile e promesso sposo della Duchessa Cristina, scopre che la sua futura consorte è stata l'amante di Re Carlo e, di conseguenza, rompe il patto nuziale. Riscopre la sua antica vocazione religiosa, e diviene canonico regolare, alle dipendenze del vescovo. Sergio dopo un'ennesima delusione chiede di ritirarsi in un eremo per condurre una vita da anacoreta. Affronta innumerevoli prove, tra le quali resistere alla seduzione di una splendida attrice che si era da lui recata, proprio allo scopo di tentarlo. Padre Sergio, convinto di non poter superare la prova s'infligge una mutilazione. La donna, colpita dal suo gesto si ritirerà in un monastero come monaca di clausura. Presto acquista fama di santo e di guaritore, fama che mette in pericolo la sua amata solitudine che viene interrotta da masse di disperati in cerca di guarigione fisica e spirituale. Quando sembra aver superato anche le prove più difficili, si concede a una ragazza malata e poi riparte, in segreto, verso una nuova solitudine. Ha dimostrato di essere divenuto più forte, anche della tentazione della carne, che, nell'episodio della bella attrice l'aveva indotto a un gesto di autolesionismo, libero di cercare Dio nel modo umilissimo e nascosto che ha sempre desiderato.

Domenica 27 settembre, alle 17,30, sarà la volta di Fiorile, del 1993, con Athina Cenci, Chiara Caselli, Claudio Bigagli, Galatea Ranzi.

È la storia della famiglia toscana e contadina Benedetti attraverso 3 episodi situati alla fine del Settecento, nel 1903 e nel 1943, evocati dall'ultimo discendente della famiglia che dalla Francia torna in vacanza nella Toscana avita con moglie e figli. Fa da tema conduttore l'avidità dell'oro e, in seconda battuta, la contrapposizione delle due anime dei Benedetti, soprannominati Maledetti, la borghese-capitalistica e la libertaria. Fiorile (Floréal) era, nel calendario della rivoluzione francese, il nome dell'ottavo mese dell'anno, e del secondo di primavera (dal 20-21 aprile al 19-20 maggio), quello che nel 1 episodio viene dato da un soldato francese a Elisabetta Benedetti.

L’ingresso alle proiezioni è riservato ai soci, sono previsti abbonamenti.

Tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook: www.facebook.com/sottoilsegnodeitaviani

Info: Circolo del Cinema “Angelo Azzurro” - Piazza Gramsci 67 – 50051 Castelfiorentino

Tel. + 39 339 8284720; email: angeloazzurro91@gmail.com

Pubblicato il 25 settembre 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su