Vivaio Il Roseto

Fi.Pi.Li, messa in sicurezza per 5,25 milioni

Mercoledì 23 marzo, di notte, via ai lavori. La presentazione delle fasi del cantiere con il presidente Giani, l'assessore Baccelli, la sindaca Barnini, il sindaco Masetti e la sindaca Bagni per la Città metropolitana

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Via ai lavori di adeguamento e messa in sicurezza della Fi.Pi.Li nel tratto compreso fra lo svincolo di Montelupo e quello di Empoli est. A partire dalle ore 22 di mercoledì 23 marzo (i primi 4 giorni i lavori saranno solo di notte per evitare che il montaggio del cantiere influisca negativamente sulla circolazione) inizieranno importanti interventi per un importo complessivo di 5,25 milioni di euro, che a fasi alterne e con la completa sospensione nei mesi estivi, intesseranno, fino alla fine di marzo 2023, l’intero tratto in questione. In tutto 3 chilometri di strada che verranno suddivisi in zone e fasi di lavoro.

Sono previste alcune novità importanti finalizzate ad evitare il più possibile ingorghi e file: oltre all’interruzione dei lavori per il periodo estivo, l’orario di lavoro sarà articolato in due turni: dalle 8 alle 17 e dalle 22 alle 6. Il che significa che non solo è previsto il lavoro di notte, ma che anche è stata pensata un’interruzione dei lavori dalle 17 alle 22 e dalle 6 alle 8, in modo da evitare, nelle ore in cui ci sono i maggiori picchi di traffico, interferenze fra l'utenza e il cantiere . Altra misura presa dalla Regione per alleggerire il traffico è l’apertura ai mezzi pesanti della Sp3 “Bientinese”quale collegamento fra il casello autostradale di Altopascio sull’A11 e lo svincolo della Fi.Pi.Li di Pontedera. La giunta, a maggio del 2021, aveva già approvato uno stanziamento di 500mila euro per risistemare la Bientinese in previsione del transito dei tir.

A presentare i lavori stamani in palazzo Strozzi Sacrati erano presenti il presidente Eugenio Giani, insieme all’assessore alle infrastrutture Stefano Baccelli, la sindaca di Empoli Brenda Barnini, il sindaco di Montelupo Paolo Masetti, e Angela Bagni, sindaca di Lastra Signa e consigliere delegato della Città metropolitana.

“Sarà l’ultimo dei lavori gestiti dalla Regione – spiega Giani - perché costruiremo Toscana strade Spa, una società di gestione che abbia la specificità per poter affrontare quelli che non possono e non devono essere più lavori di manutenzione, ma progressivamente lavori di allargamento fino a definire le corsie di sicurezza e dove il territorio lo consente arrivare in prospettiva alle terze corsie. I lavori che presentiamo oggi sono necessari e consentono di alzare quello che è lo spartitraffico in quel punto, da Montelupo ad Empoli, attualmente troppo basso per le condizioni di sicurezza richieste oggi, un asfalto che offra appunto maggiore sicurezza. Ritengo che la Fi.Pi.Li dovrà vivere una nuova stagione ed è l’obiettivo che ci poniamo proprio per il collegamento fra Firenze e Pisa.”

Gli interventi che verranno realizzati, analogamente ai lotti già eseguiti, riguardano il risanamento profondo della pavimentazione con successiva stesura di manto di usura drenante e fonoassorbente; la sostituzione di tutte le barriere di sicurezza spartitraffico e anche la sostituzione di parte delle barriere di ritenuta, anche in corrispondenza dei sottopassi di via di Botinaccio e via Maremmana; il rinnovamento delle barriere fonoassorbenti; il rifacimento della rete di drenaggio delle acque di piattaforma per la corretta raccolta, convogliamento e smaltimento delle acque di pioggia; il rifacimento della segnaletica orizzontale; la posa di cavidotti per futuro alloggiamento di infrastrutture informatiche (ad esempio fibre ottiche, altro) .

Baccelli sottolinea l’impegno volto a mitigare i disagi: “Siamo consapevoli- spiega l’assessore - delle difficoltà a fare lavori sulla FiPiLi in presenza di traffico e quindi dobbiamo tenere di conto e fare il massimo sforzo per mitigare i disservizi . Abbiamo scelto di fare turni e lavoro notturno, lasciando più libere dalle lavorazioni le ore di punta. Tutto volto a mitigare le difficoltà che con la compresenza di traffico queste lavorazioni danno. A suo tempo infatti avevamo infatti stanziato 500mila euro alla provincia di Pisa per lavori di miglioramento del fondo stradale della Bientinese che nel periodo dei lavori sulla FiPiLi sarà aperta al traffico dei mezzi pesanti. Per quanto riguarda la FiPiLi si tratta di lavori indispensabili per la sicurezza: non solo di rifacimento con asfalto fono assorbente e drenante, ma cambieremo le barriere spartitraffico, mettendo quelle fono assorbenti, un lavoro di straordinaria manutenzione e adeguamento svolto dalla Regione Toscana”.

Per quanto riguarda la costituenda Toscana strade, Giani e Baccelli hanno confermato l’avvio del percorso giuridico per costituire la società, stabilito dalla libera approvata dalla giunta di palazzo Strozzi Sacrati.

“Bene la partenza dei lavori di messa in sicurezza- ha detto la sindaca Barnini- . Le due novità positive sono il fatto che durante l'estate il cantiere sarà sospeso e che si lavorerà anche di notte, così come i cittadini da sempre richiedono. Resta comunque la necessità di una prospettiva più grande di investimento per adeguare il tratto da Empoli a Scandicci a quelli che sono i reali flussi di scorrimento della Fi.Pi.Li”.

Apprezzamento da parte di Angela Bagni: “Si tratta di uno snodo viario fondamentale per la viabilità di tutta la Toscana, tenendo conto dei flussi di traffico che provengono dalla costa in direzione Firenze. Allo stesso tempo mi fa piacere che sia stato promosso un tavolo di coordinamento fra tutti i Comuni in cui ricadranno i lavori”.  

“La superstrada Firenze Pisa Livorno – spiega Paolo Masetti- è un'arteria strategica per tutta la Regione Toscana e sicuramente per l'area dell'Empolese - Valdelsa. Il volume di transito che supporta quotidianamente rende necessaria la messa in sicurezza. Sicuramente qualche preoccupazione per il traffico che si riverserà sulla viabilità ordinaria non manca, ma credo che la pianificazione dei lavori come è stata concepita possa ridurre le criticità che si sono verificate in passato. Per quanto riguarda Montelupo il cantiere sulla FI.PI.Li è strettamente legato al cantiere per la realizzazione della rotonda sulla Statale 67 (opera finanziata dalla Regione Toscana) che avverrà nei mesi estivi, di sospensione dei lavori sulla Superstrada”. 

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Cavalcavia di Via Carraia, domattina riapre col senso unico alternato a controllo semaforico

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 21 marzo 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su