Forex trading: cos'è e come funziona

Il mondo del trading online è pieno di opportunità, così come di insidie. Per chi vi si approccia per la prima volta, questo mondo risulta anche pieno di terminologie sconosciute ai più, e di concetti tutti nuovi da dover conoscere bene per ottenere i giusti risultati e, perché no, successi.

 FOREX TRADING
  • Condividi questo articolo:
  • j

Proprio per questo il seguente articolo si prospetta di fornire una spiegazione sul forex trading quantomeno esauriente per coloro che vogliono appunto vederci più chiaro a riguardo. Cominciamo dunque subito a rispondere alla prima domanda che sorge spontanea: cos’è il forex trading?

Cos’è il Forex trading?

Il termine forex sta per FOReing Exchange ed è il mercato finanziario dove si scambiano le valute tra di loro. Ad operare su questo mercato sono le banche centrali e le banche commerciali che vanno a procurare la valuta necessaria al commercio mondiale.

A queste però si affiancano i trader forex privati che cercano profitti su questo mercato. Guadagnare in questo modo da privati non è complicato, anzi è tra le speculazioni più facili tra quelle disponibili, ma ovviamente bisogna conoscere di cosa si tratta per potervi riuscire bene.

L’attività speculativa del forex trading consente di ottenere un profitto dall’oscillazione delle quotazioni delle valute. In parole povere questo consiste nel comprare e vendere valute rispettivamente quando queste si stanno rafforzando e sono quindi in crescita, e venderla quando sono in calo.

È inoltre importante sottolineare che quando si tratta di valute queste vanno sempre considerate a coppie. Si parla del cosiddetto cross valutario, cioè non si può acquistare una valuta senza venderne un’altra.

Come funziona il Forex trading?

Il Forex trading opera mediante strumenti derivati, cioè i cosiddetti CFD (acronimo inglese che sta per contract for difference, contratti per differenza) che vanno a replicare il valore della coppia sottostante. Vale a dire che il valore del CFD sulla coppia euro/dollaro è esattamente lo stesso del valore del cambio euro/dollaro.

In tal caso il trader può puntare sul rialzo dell’euro o del dollaro, e nel caso in cui la previsione risulti poi corretta il rendimento sarà proporzionale alla differenza di prezzo tra il momento in cui si è aperta l’operazione e quello in cui si chiude (è a ciò che si deve appunto il nome di contratti per differenza).

Uno dei vantaggi dei CFD è che sono semplici da utilizzare anche per i principianti. Inoltre non prevedono costi aggiuntivi di commissioni o imposte e si può utilizzare anche la leva finanziaria. Ciò non toglie però che bisogna saper utilizzare questo strumento nel modo giusto per evitare inutili rischi e spiacevoli perdite di denaro.

Non bisogna quindi fare scelte azzardate, ma bisogna anche tener presente però che fare Forex trading non è difficile da imparare. In soccorso dei principianti vengono una serie di utili corsi sul forex che vengono messi a disposizione di numerose piattaforme di broker online, affiancati anche da conti demo forex che permettono di esercitarsi senza perdere il proprio denaro.

Il Forex trading system

È utile per i principianti imparare a utilizza il trading system. Questo consente di impostare uno stop loss, cioè un livello di perdita massima che si è disposti e si è in grado di affrontare. Ciò aiuta a limitare fortemente le perdite, dunque è importante conoscere l’esistenza di questo strumento e non dimenticare mai di impostarlo.

Oltre allo stop loss abbiamo il take profit, cioè si può automatizzare anche la presa di profitto in caso di investimento andato a buon termine. Questo del trading system è un metodo infallibile per limitare i danni in caso di perdite, le quali non sono sempre prevedibili e possono essere fatali per trader in erba non in possesso di forti capitali.

Oltre ad impostare questi importanti parametri, è fondamentale scegliere la giusta piattaforma di broker online. Importante è scegliere piattaforme affidabili e autorizzate, limpide e trasparenti per evitare truffe. Tra queste possiamo citare eToro, Forex TB, Trade, Plus500, ecc.

La scelta è varia e deve essere fatta dopo aver valutato quale di queste piattaforme è più adatta alle esigenze e alle risorse del singolo. Dopodiché è fatta, si può cominciare a investire in libertà, ma sempre con giudizio e attenzione agli inevitabili rischi.

Potrebbe interessarti anche: Studente positivo al coronavirus: classe del San Giovanni Bosco in quarantena

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 2 ottobre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su