Fuori Fuoco, ultime proiezioni della decima edizione di cinema indipendente a Sovicille

Domenica 12 agosto gran finale con 'L'ordine delle cose' di Andrea Segre (ore 21.30), presentato alla 74^ Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Fuori Fuoco sta per volgere al termine. Dopo le proiezioni di mercoledì 8 agosto alle 21.30 nei giardini di Vagliagli a Castelnuovo Berardenga (con “Il Contagio” di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini e il cortometraggio “Framed” di Marco Jemolo, menzione speciale a Visionaria 2017), la rassegna di cinema italiano indipendente, promossa da Visionaria e diretta Giuseppe Gori Savellini, si sposterà a Sovicille nel Museo del Bosco di Orgia. Sabato 11 agosto sarà proiettato “Country for old men” di Stefano Cravero e Pietro Jona (ore 21.30), entrambi presenti alla proiezione. Il documentario riporta le storie degli economics refugee che hanno trovato un american dream in Cotacachi (Ecuador), una cittadina circondata da montagne in cui si sono trasferiti centinaia di cittadini americani in pensione che, con quanto possedevano, potevano condurre solo una vita di profilo decisamente basso.

 

Il film sarà preceduto dalla presentazione del progetto di documentario di animazione “Pratomagno” di Paolo Martino (ore 19), un documentario di animazione sulla montagna. 

Domenica 12 agosto invece sarà la volta di un altro momento speciale di questa decima edizione di Fuori Fuoco: l’inaugurazione della mostra “Valigie Ditigali” un percorso multisensoriale - visivo e sonoro - che ci restituisce meglio di ogni altra cosa il viaggio della vita di chi approda in Europa in cerca di condizioni di salvezza. Un progetto ideato e prodotto da Verso Laboratorio Interculturale con gli interventi di Daniela Neri, Giulio Aldinucci e Tommaso Sbriccoli (ore 19).

A seguire gran finale con “L'ordine delle cose” di Andrea Segre (ore 21.30), presentato alla 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. La storia vede come protagonista Corrado, un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione clandestina. A lui viene affidato il delicato compito di arginare i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia, conciliando la realtà di un Paese attraversato da profonde tensioni intestine, la Libia post-Gheddafi, con gli interessi italiani ed europei. Corrado fa il suo lavoro, e lo fa bene come al solito, ma commette un errore imperdonabile.

 

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.

Fuori Fuoco è un progetto di Visionaria, realizzato in collaborazione con: Comune di San Gimignano, Comune di Castelnuovo Berardenga, Comune di Sovicille, Estra, Polisportiva Vagliagli, Premio Mattador, Culture Attive, Campo e Controcampo. 

Pubblicato il 7 agosto 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su